Attualità

Il Comune vuole 'vincolare' altri beni storici e studia il piano

Incontro con la Soprintendenza, poi visita al circuito murario di via San Biagio

Eleonora Giovene di Girasole

Il Comune di Aversa vuole difendere i beni 'potenzionalmente' culturali e valuta la possibilità di piazza nuovi vincoli di concerto con la Soprintendenza. Su questo si sono confronti il sindaco Alfonso Golia, insieme agli assessori Melillo e Giovene Di Girasole nell'incontro andato in scema negli uffici comunali al quale hanno preso parte anche Amalia Gioia (Settore tecnico architettonico) e Ilaria Matarese (Settore tecnico archeologico) della Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento. La riunione ha avuto il fine di individuare, per la prima volta, un piano d’azione comune per il censimento e la tutela dell’importante patrimonio culturale della città di Aversa. Sarà attivato un tavolo tecnico congiunto e multidisciplinare per individuare e studiare beni potenzialmente vincolabili. A margine dell’incontro è stato effettuato un sopralluogo al tratto di circuito murario in via San Biagio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune vuole 'vincolare' altri beni storici e studia il piano

CasertaNews è in caricamento