La ‘guerra dei tavolini’: noto locale porta il Comune in tribunale

Impugnato il provvedimento di ‘silenzio rifiuto’ da parte di ‘Belli di Mamma’

Il locale Belli di Mamma in piazzetta San Paolo

E’ praticamente uno dei pochi locali che è rimasto ad Aversa senza poter occupare suolo pubblico e per questo adesso il titolare di ‘Belli di Mamma’ ha deciso di portare il Comune di Aversa in tribunale.

L’avvocato Fabrizio Perla ha infatti proposto ricorso al tribunale amministrativo della Campania per l’annullamento del silenzio rifiuto formatosi sull’istanza avanzata dal titolare del locale di piazza San Paolo di poter ottenere lo spazio antistante per piazzare tavolini e sedie per i propri clienti.

Gli uffici comunali però non hanno autorizzato l’occupazione di suolo pubblico sulla scorta di un parere emesso dal comandante della polizia locale Stefano Guarino che, però, secondo la tesi dell’avvocato che ha presentato ricorso, di fatto non si è mai trasformato in una “risposta ufficiale” al suo cliente.

Il Comune ha deciso di costituirsi in giudizio e per questo motivo la giunta presieduta dal sindaco Alfonso Golia, con la delibera approvata mercoledì, ha dato mandato all’avvocato Giuseppe Nerone di difendere l’Ente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Blitz di Luca Abete, scoperta scuola che offre punteggio ai prof in cambio di soldi I VIDEO

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento