menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cantiere non parte

Il cantiere non parte

Il bar non vuole sgomberare il marciapiede, nuovo stop ai lavori

Ennesimo rinvio al cantiere: il commerciante ha impugnato il provvedimento del dirigente

Non c’è pace per i lavori di riqualificazione di via Roma a Teverola. Prima l’interdittiva antimafia alla società Freccia Rossa di Parete, poi la seconda interdittiva alla seconda classificata e quindi quando pareva tutto pronto (con l’aggiudicazione alla terza classificata, una ditta di Santa Maria Capua Vetere) ecco che arriva un nuovo stop per il ricorso presentato dal titolare di un bar che ha impugnato il provvedimento del dirigente comunale che ha imposto a tutti i proprietari di attività commerciali o di abitazioni su via Roma di procedere a proprie spese allo sgombero delle aree riservate ai marciapiedi di via Roma, confinanti con le relative proprietà da qualsivoglia manufatto e cartellone pubblicitario e di ogni altro atto connesso e consequenziale. In pratica i cittadini dovranno liberare i marciapiedi e questo non è andato giù al titolare di un bar che ha deciso di chiedere l’intervento al giudice del Tar. Questo significa, in poche parole, un nuovo rinvio all’inizio dei lavori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Troppi contagi, il sindaco non si fida: "Le scuole restano chiuse"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    "Cirillo arrestato. Ora mio padre può riposare in pace"

  • Cronaca

    Nove vittime del virus nel casertano, 150 nuovi positivi

  • Cronaca

    La carcassa di un capodoglio sulla spiaggia casertana | FOTO

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento