menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli appartamenti storici della Reggia

Gli appartamenti storici della Reggia

Il Wi-Fi arriva alla Reggia, maxi appalto per gli 'appartamenti online'

I visitatori potranno godere del servizio nella primavera de 2019

Da pochi giorni, è stata pubblicata sulla G.U.R.I V serie speciale la gara per la realizzazione di una rete WI-FI per gli appartamenti storici (primo piano), il cannocchiale ed i cortili (livello ground) della Reggia di Caserta e per la razionalizzazione dell’attuale rete informatica hardware al fine di potenziarne le performance.

Il costo dell'intervento sarà di circa 275mila euro. I tempi per l'ultimazione della rete wi-fi sono 6 mesi a partire dalla stipula del contratto prevista per il prossimo mese di ottobre. Quindi a primavera 2019 i visitatori della Reggia potranno godere di questo servizio ormai fondamentale come parametro di qualità degli spazi pubblici.

E' la seconda tappa del progetto “Reggia in digitale”, finanziato dal programma operativo della Commissione Europea “Cultura e Sviluppo” 2014 – 2020, cofinanziato dai fondi comunitari (FESR) e nazionali, che vede il MiBAC nel ruolo di amministrazione proponente e autorità di gestione. Più precisamente "Reggia in digitale" persegue l'Obiettivo tematico 6 - Preservare e tutelare l'ambiente e promuovere l'uso efficiente delle risorse, attraverso il miglioramento delle condizioni e degli standard di offerta e fruizione del patrimonio culturale.

La fase preliminare è consistita invece nella realizzazione di una rete cablata per gli uffici del secondo piano, Archivio storico al primo piano e Quadreria a piano terra (costo di circa 50,000 euro).

 E’ inoltre imminente la pubblicazione della gara aperta per l’affidamento di “Sviluppo software di gestione piattaforma e creazione di open data” (205.000 euro), che ha per oggetto la realizzazione di una piattaforma digitale per la gestione di tutte le informazioni utili al visitatore attraverso la creazione della banca dati centrale con i relativi software e lo sviluppo di nuove applicazioni multimediali.

L’ultima fase della realizzazione del progetto (260,000 euro) prevede la realizzazione di applicazioni museali appositamente studiati per la Reggia di Caserta. Tra le proposte in fase di perfezionamento sono previste: la “biblioteca virtuale”: fornitura hardware, software e servizi informatici per l’acquisizione delle opere bibliografiche della Reggia, affinché siano disponibili sia in loco sia in rete; la visita agli Appartamenti: il progetto mira a creare una narrazione immersiva, attraverso la realtà aumentata, per un'esperienza di visita unica ed interattiva. La volontà è quella di predisporre diverse forme di edutainment - intrattenimento educativo - per le diverse tipologie di pubblico che afferiscono al complesso. La trasformazione degli spazi museali in spazi animati per l'educazione e il piacere dei visitatori avviene attraverso l'accesso alla piattaforma con smartphone, la dotazione di occhiali per la realtà aumentata e all'opposto l'installazione nelle sale di grandi schermi che rendono leggibili i dipinti, i mobili, gli affreschi, i soffitti, l'accoglienza animata in ogni sala o ambito. La conclusione del progetto è prevista entro il 2019.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento