Domenica, 25 Luglio 2021
Attualità

I banchi non arrivano e il sindaco scrive al commissario Arcuri

Mirra: "Gli studenti dei nostri istituti comprensivi stanno vivendo un grave disagio"

Il sindaco Antonio Mirra scrive al commissario per l'emergenza coronavirus Domenico Arcuri

La riapertura delle scuole nell'era del coronavirus mette in risalto l'inerzia del Governo. I 'famosi' banchi monoposto non sono ancora arrivati e, come evidenziato da Casertanews già nei giorni scorsi, le scuole di Santa Maria Capua Vetere hanno riaperto tra mille difficoltà. Il sindaco Antonio Mirra ha per questo inviato una lettera al commissario straordinario per l'emergenza coronavirus Domenico Arcuri.

"La riapertura della scuola ha rappresentato un momento di straordinaria importanza per il nostro Paese, un ritorno alla quotidianità nella vita delle città - ha scritto il primo cittadino sammaritano nella missiva - E' vero anche che il ruolo della scuola, grazie all’impegno di docenti, dirigenti, famiglie ed alunni, non è mai venuto a mancare durante il lockdown, in particolare con la didattica a distanza grazie alla quale la scuola è riuscita a rimanere un riferimento fondamentale. In questi mesi abbiamo ulteriormente acquisito la consapevolezza che la “scuola fisica” rappresenti il luogo centrale in cui i giovani possano ritrovarsi e crescere, capirsi e conoscersi. E’ proprio in tale ottica che tutti hanno fatto la loro parte per arrivare pronti al primo suono della campanella. Oggi però siamo costretti a prendere atto del grave disagio che stanno vivendo tantissimi studenti conseguente alla mancata consegna dei banchi singoli che costringe, nel prioritario rispetto delle normative anti-Covid, i dirigenti scolastici ad adottare soluzioni che inevitabilmente incidono sulla qualità della permanenza in classe degli alunni".

"Perfettamente consapevole delle difficoltà derivanti dall’organizzazione di un acquisto numericamente così importante in tempi ridotti, la sollecito rispetto alle esigenze degli istituti sammaritani e le chiedo un gradito riscontro in merito ai tempi di consegna dei banchi singoli per gli istituti comprensivi presenti sul territorio di Santa Maria Capua Vetere, città che nella prima fase della pandemia ha pagato un caro prezzo all’emergenza epidemiologica da Covid-19", ha concluso il sindaco Mirra nella lettera inviata ad Arcuri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I banchi non arrivano e il sindaco scrive al commissario Arcuri

CasertaNews è in caricamento