L'azzeramento non c'è, ma l'assestamento passa

Velardi resta in sella: tensioni prima del Consiglio, i dissidenti volevano farlo saltare

Il consiglio comunale a Marcianise

Una discussione veloce che ha chiuso una giornata lunghissima e ricca di colpi di scena. Il sindaco di Marcianise Antonello Velardi resta in sella, ma ha dovuto sudare anche martedì sera per convincere i suoi consiglieri comunali a non far saltare la seduta.

Dopo aver trovato l'accordo per l'azzeramento, i dissidenti avevano chiesto un gesto da parte del sindaco prima del voto in aula: la revoca ufficiale degli assessori. Un segno, comunque, della fiducia non certo enorme che nutrono nei confronti del primo cittadino. E l'idea era quella di far saltare la seduta col voto sull'assestamento di bilancio e rinviarla in attesa del provvedimento ufficiale.

Ci sono volute ben due ore di trattative per riuscire a convincere i consiglieri comunali dissidenti ad entrare in consiglio comunale e votare il documento finanziario. Con la promessa che la giunta sara' azzerata appena saranno comunicati i nuovi componenti dell'esecutivo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

Torna su
CasertaNews è in caricamento