rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Carinaro

Azienda condannata per condotta antisindacale non rispetta gli 'ordini' del giudice

I sindacati pronti ad una battaglia legale: "Bisogna rispettare le sentenza"

Con ricorso ex articolo 28 dello Statuto dei lavoratori, le sigle sindacali FIOM-CGIL, FIM-CISL, UILM-UIL della Provincia di Caserta, in persona dei rispettivi Segretari Provinciali adivano il Giudice del Lavoro del Tribunale di Napoli Nord, affinché fosse accertato il carattere antisindacale della condotta della FIB S.p.A che aveva contestato i lavoratori, sanzionandoli poi con tre giorni di sospensione, per aver partecipato ad un’ora di sciopero proclamato il 22 novembre 2021.

Nonostante il Giudice accoglie il ricorso riconoscendo la condotta antisindacale e ordina di revocare i provvedimenti disciplinari della sospensione di tre giorni e dalla retribuzione inflitti ai lavoratori, la FIB decide di non riconoscere la sentenza del Giudice e procede con la decurtazione di tre giorni di salario dalla busta paga di febbraio 2022 per tutti i lavoratori ingiustamente sanzionati.

Fim, Fiom e Uilm ritengono "inaccettabile il comportamento dell’azienda. Nessuno può sentirsi al di sopra delle leggi e delle sentenze. Ci saremmo aspettati una condotta diversa, una maggiore considerazione e rispetto della costituzione e delle istituzioni democratiche di questo paese, da un imprenditore che per di più svolge un ruolo istituzionale, ricoprendo la carica di sindaco nel suo comune di residenza (il riferimento è a Vittorio Civitillo, sindaco di Piedimonte Matese ndr), purtroppo non è stato così. Per la FIB c’è stato tutto il tempo necessario per rimediare ad una condotta giudicata dal tribunale antisindacale ma non aver voluto ottemperare all’ordine del Giudice dimostra che ci troviamo di fronte ad un’azienda che fin dal primo momento ha dimostrato di essere “allergica “ alla democrazia e di voler negare il diritto di sciopero e il diritto alle libertà sindacali sanciti dalla nostra costituzione".

Fim, Fiom e Uilm insieme ai lavoratori, come convenuto nell’assemblea che si tenuta il 22 marzo nello stabilimento FIB di Carinaro, valuteranno tutte le azioni legali e sindacali per contrastare e impedire il perpetrarsi di una condotta sindacale e obbligare FIB ad eseguire l’ordine del Giudice del Tribunale di Napoli Nord.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azienda condannata per condotta antisindacale non rispetta gli 'ordini' del giudice

CasertaNews è in caricamento