rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Attualità Aversa

Artisti aversani esclusi, l'assessore replica: "Aderiamo alla festa della musica"

Melillo risponde ad Oliva dopo il caso del festival: "E' un grande onore per la nostra città"

"La Città di Aversa per la prima volta aderisce ufficialmente alla Festa della Musica che si celebra ogni anno in tutta Europa e nel mondo il 21 giugno, giorno del solstizio d'estate". Lo dichiara l'assessore alla Cultura Luisa Melillo nel replicare alle accuse del consigliere Alfonso Oliva che ha puntato il dito sull'esclusione dei musicisti aversani dal festival Jommelli-Cimarosa (se non per l'Altro Festival e a proprie spese).

"Questa Festa - prosegue Melillo - è una celebrazione della musica dal vivo finalizzata a valorizzare la molteplicità e la diversità delle pratiche e di tutti i generi musicali. La Festa rappresenta un appello alla partecipazione spontanea e all'espressione gratuita di tutti i musicisti, professionisti e amatori, solisti e di gruppo, e di tutte le istituzioni musicali. Tutti i concerti sono gratuiti e i musicisti che si esibiscono lo fanno a titolo gratuito per far conoscere la propria arte e per diffondere l'amore per la musica in tutte le sue espressioni. È questo lo spirito della Festa. Mi meraviglia non lo sappia chi oggi mi attaccava sui media gridando allo scandalo e mi meraviglia non lo sappia chi sta in queste ore chiamando artisti locali provando ad esortarli a boicottare l'evento. Vi invito a visitare il sito: www.festadellamusica.beniculturali.it per conoscere i principi, gli intenti e le finalità che da decenni animano in tutto il mondo questa Festa. È un grande onore che Aversa ci sia. Viva la musica, viva gli eventi all'aria aperta". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artisti aversani esclusi, l'assessore replica: "Aderiamo alla festa della musica"

CasertaNews è in caricamento