rotate-mobile
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Il Comune 'dimentica' di pagare l'auto e viene condannato a versare anche interessi e spese legali

L'Ente costretto a versare oltre 3.700 euro in più rispetto al costo iniziale del veicolo

Il Comune di Santa Maria Capua Vetere ordina un veicolo ma poi non lo paga e ora il giudice lo condanna non solo a versare quanto dovuto ma anche a risarcire la concessionaria per quel che riguarda interessi e spese legali.

Nel gennaio 2015 Renault Italia, attraverso la convenzione "Consip 7", forniva al Comune della città del Foro, come da ordine d'acquisto, il van Dokker Multispazio con emissione della fattura, il 30 novembre 2016, per un ammontare di 13.409,07 euro.

Nel maggio 2017 la Renault Italia invitava il Comune ad assolvere al pagamento. Conseguentemente Renault Italia evidenziava che sull'importo dell'ordine d'acquisto erano nel frattempo maturati gli interessi legali e moratori pari a 2.359,02 euro per un credito complessivo di 15.768,09 euro. Quindi l'azienda otteneva un decreto ingiuntivo dal Tribunale di Roma.

Il Comune, quindi, giungeva a un accordo con la controparte per la liquidazione di un importo complessivo di 17.124,66 euro comprensivi anche delle spese legali a condizione, però, che il pagamento venga eseguito entro e non oltre il 16 aprile di quest'anno. Cosa che il Comune ha già provveduto a disporre attraverso un'apposita determina. A causa della 'dimenticanza' il Comune si ritrova a dover versare ulteriori 3.715,59 euro tra interessi e spese legali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune 'dimentica' di pagare l'auto e viene condannato a versare anche interessi e spese legali

CasertaNews è in caricamento