rotate-mobile
Attualità

L'europarlamentare sostiene la mozione sull'autismo: "Comune faccia la sua parte"

Gemma rilancia l'istanza di Napoletano: "Non basta il disability manager per rendere un Comune più inclusivo"

"Il Comune di Caserta faccia la sua parte nell'investire tempo e risorse per favorire l'occupazione in percorsi sociali e di inclusione per persone con disabilità, in particolare con autismo. Le famiglie chiedono aiuto perché in città non c'è alcun progetto politico su questo fronte. Non basta nominare un disability manager per rendere un Comune inclusivo". Così l'eurodeputata Chiara Gemma di Fratelli d’Italia-Ecr, componente della commissione Occupazione e Affari sociali nonché dell’Intergruppo sulla Disabilità del Parlamento europeo. Gemma ha appoggiato la mozione presentata nei giorni scorsi dal consigliere comunale di Caserta Pasquale Napoletano, affinché "il Comune dia corso a quanto necessario per creare gli strumenti che vadano incontro ai bisogni e alle difficoltà incontrate nella vita quotidiana dalle persone con disturbi dello spettro autistico e dai loro familiari".

"Napoletano ha chiesto un protocollo d’intesa in cui parte attiva sia il Comune - aggiunge l’europarlamentare - coinvolgendo le associazioni del territorio per dare vita a una serie di iniziative. Questo è in linea con la risoluzione approvata lo scorso 4 ottobre dal Parlamento europeo, che chiede l’armonizzazione dei diritti delle persone autistiche e invita la Commissione ad aggiornare quanto prima la proposta di direttiva dell'Ue sulla parità di trattamento, sulla base della posizione dell’assise delineata nel marzo 2021 che consentirà agli Stati membri di progredire nella lotta alla discriminazione in tutta l’Unione e in tutti gli ambiti della vita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'europarlamentare sostiene la mozione sull'autismo: "Comune faccia la sua parte"

CasertaNews è in caricamento