Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Avvocato minacciato di morte in aula: i colleghi proclamano l'astensione

Tre giorni di stop decisi dalla Camera Penale di Santa Maria Capua Vetere

Gli avvocati penalisti incrociano le braccia per tre giorni. La Camera Penale di Santa Maria Capua Vetere, presieduta da Alberto Martucci, ha proclamato l'astensione collettiva dall'attività giudiziaria degli avvocati per i giorni 3, 4 e 5 giugno. Convocata anche l'assemblea degli iscritti per il giorno 3 giugno.

Una decisione che scaturisce da quanto accaduto nell'aula bunker lo scorso 15 maggio quando l'avvocato Carlo De Stavola, impegnato nell'udienza del processo per le presunte torture avvenute in carcere il 6 aprile 2020, è stato minacciato di morte mentre il legale stava sottoponendo uno dei detenuti, chiamati a testimoniare in aula sui pestaggi, a controesame.

Sul caso interviene anche l'Organismo Congressuale Forense che "si unisce all’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere a sostegno dello stato di agitazione proclamato per i gravi fatti accaduti durante l’udienza del processo sulle violenze avvenute nel 2020 nel carcere "Francesco Uccella”", si legge in una nota dell'organismo. L'Ocf "sostiene tutte le iniziative necessarie a ribadire l'intangibilità del diritto di difesa, in ogni sua declinazione, nonché tutelare l'onorabilità e l'incolumità degli avvocati, presidio irrinunciabile del processo", conclude la nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocato minacciato di morte in aula: i colleghi proclamano l'astensione
CasertaNews è in caricamento