Attualità

Nuove assunzioni, diffida al sindaco: “Faccia rispettare la legge”

Il segretario della Filas alza i toni dello scontro per “evitare gesti della dispersione di chi è in attesa di ricollocazione al lavoro”

Il sindaco Carlo Marino

Il sindacato Filas continua a tenere alta la tensione nei confronti del Comune di Caserta. Dopo lo sciopero annunciato nei giorni scorsi, è scattata anche una diffida nei confronti del sindaco Carlo Marino da parte del segretario generale Francesco Napoletano per la delicata vicenda delle assunzioni che dovrebbe effettuare la ditta Eco Car col nuovo appalto nel Capoluogo.

“I comuni devono prevedere nel bando di gara, in caso di nuovo affidamento del servizio di Igiene Urbana, clausole a tutela dei livelli occupazionali in essere e del personale di Consorzi di Bacino con divieto assoluto a procedere a nuove assunzioni fino al completo reimpiego del personale dei Consorzi di Bacino e, pertanto, è fatto divieto assoluto di procedure a nuove assunzioni se le stesse non sono attinte dall’elenco del personale CUB in quanto considerate assunzioni ex novo.

” spiega il segretario generale. “Il mancato rispetto della L.R.14/2016 annota precise responsabilità di danno erariale poiché, la mancata assunzione del personale CUB farebbe venir meno i principi di efficienza, economicità e trasparenza. La mancata attuazione degli articoli di Legge a tutela dei lavoratori sopra richiamati, oltre al potenziale danno erariale conseguente, resta in capo ai Responsabili del procedimento ed ai Responsabili degli Uffici preposti all’attuazione del contratto di Igiene Ambientale in essere nel Comune di Caserta”.

Napoletano vuole evitare che si ripetano “gesti della disperazione di chi è in attesa di ricollocazione al lavoro” ricordando “l’estremo gesto disperato di un lavoratore Cub” che è volato dal balcone di casa ad Aversa, restando gravemente ferito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove assunzioni, diffida al sindaco: “Faccia rispettare la legge”

CasertaNews è in caricamento