rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Attualità

Assistenti Sociali col contratto in scadenza, il sindacato: "Subito la proroga"

Domenico Vitale (Uil Fpl): "Sono in servizio continuativo da 31 mesi, si garantisca il servizio e si conceda ai lavoratori di raggiungere i requisiti per la stabilizzazione"

L’imminente scadenza contrattuale del 30 giugno delle Assistenti Sociali assunte a tempo determinato con riferimento al Programma Operativo Nazionale "PON Inclusione" afferenti all’Ambito Territoriale C4, impone una serie di considerazioni che la Uil Fpl intende porre all’attenzione di tutte le amministrazioni dell'Ambito interessato.

"Oggi più che mai - fanno sapere dal sindacato - si avverte la necessità e l’impellenza che le politiche sociali riprendano la centralità nella vita di comunità di ciascun ambito territoriale. Le problematiche dell’occupazione, dell’inclusione, del miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro, la protezione sociale, nonché la lotta all'esclusione, la povertà e la discriminazione, aggravate dal particolare momento storico che stiamo attraversando, impongono scelte coraggiose. Nell’accogliere con favore gli sforzi fin qui profusi per la realizzazione di un Consorzio, quale vestito giuridico da realizzare per l’Ambito C4 ritieniamo, tuttavia, che sia necessario imprimere una forte accelerazione al processo di trasformazione in itinere, al fine di rendere maggiormente autonomo ed efficiente il servizio".

Dalla Uil Fpl poi aggiungono: "Di pari passo, occorre dare atto che, nonostante le difficoltà logistiche, nonostante il part time, nonostante il rapporto tra abitanti e assistenti sociali fosse ben oltre la soglia ideale, nonostante la pandemia, il sistema ha retto grazie soprattutto alla caparbietà e l’impegno delle Assistenti Sociali in parola che al 30 giugno avranno totalizzato ben 31 mesi di lavoro continuativo. Appare del tutto evidente che occorre dare il giusto riconoscimento e garantire la continuità al servizio attraverso una proroga che consenta quantomeno alle lavoratrici di raggiungere il requisito per la tanto agognata stabilizzazione".

E la nota del segretario provinciale della Uil Fpl Domenico Vitale conclude: "L'organizzazione sindacale, quale ulteriore forma di salvaguardia dei precari, chiede inoltre che, preordinatamente a qualsiasi procedura di reclutamento del personale, da realizzarsi in ottemperanza ai rispettivi PTFP, venga effettuata una ricognizione tra il personale precario al fine di verificare l’eventuale possesso dei requisiti di stabilizzazione previsti dalla normativa vigente in materia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenti Sociali col contratto in scadenza, il sindacato: "Subito la proroga"

CasertaNews è in caricamento