“Assessore ricatta i casertani, si dimetta”

Il coordinatore di 'Speranza per Caserta' contro Raffaele Piazza per un post sui social. Il partito lo difende e l'avvocato replica: "Chi ha commesso reato è chi diffama"

Il coordinatore di 'Speranza per Caserta' Michele Miccolo e l'assessore Raffaele Piazza

“L’amministratore di condominio Raffaele Piazza, che dopo diversi anni di questua social al sindaco Carlo Marino, è diventato assessore a non si sa bene cosa, ci ha ‘deliziato’ con un intervento forse frutto di una insolazione". A dichiararlo in una nota è il coordinatore di 'Speranza per Caserta', Michele Miccolo, che si scaglia contro l'assessore in quota Psi Piazza. "Nel chiedere voti al Psi non soltanto ci costringe a sorbire (e a subire) la propaganda al voto socialista (e si potrebbe sfilare un rosario di battute alla Grillo su cui soprassiedo), ma minaccia anche i casertani dicendo ‘se votate Psi votate per me chi vota altri chiamasse poi gli altri’ - sottolinea Miccolo - Un intervento vergognoso e da vero ricattatore matricolato".

post assessore raffele piazza propaganda psi-3

"A questo punto Piazza potrebbe chiarire quali sono i motivi che spingono i casertani a chiamarlo - aggiunge il coordinatore di 'Speranza per Caserta' - Cosa le chiedono i casertani, soldi o favori? Si rende conto che lei sta minacciando i casertani dicendogli che ho votano per il Psi o lui smette di fare favori? Ci troviamo di fronte al voto di scambio 2.0 con tanto di diffusione ‘social’? Si rende conto, che nella migliore delle ipotesi, lei sta chiarendo ai casertani che il suo impegno istituzionale non conta nulla e che lei ‘fa’ (fa, cosa, di preciso oltre a colare cemento sulle basole in un sito Unesco?) solo se le arrivano i ‘voti’? Non ci sgoliamo neanche chiedendo al sindaco le dimissioni di Raffaele Piazza come gesto di dignità per la civitas casertana ma ci riproponiamo, attraverso i nostri consiglieri in aula, e direttamente in tutte le altre sedi opportune, di difendere quella dignità da troppo tempo calpestata da questi quattro cialtroni e ricattatori”, conclude Michele Miccolo.

La risposta del Partito Socialista: "Valutiamo una denuncia"

La difesa dell’assessore è stata affidata ad una nota del coordinamento cittadino e provinciale del Partito Socialista: “Michele Miccolo non si smentisce mai. L' intera città, ormai si è abituata alla figura ‘astratta’ di questa persona della quale si conosce solo la firma e il fatto che egli sia il coordinatore cittadino del movimento politico "Speranza per Caserta". Mai una presenza in Comune, mai un' iniziativa concreta ma solo attacchi a questo o quel politico rigorosamente effettuati con comunicati stampa. A Michele Miccoli avremmo potuto non rispondere, ma poi abbiamo deciso di farlo usando, come nostro stile, toni meno arroganti dei suoi che, in tutta onestà, vanno in netta contrapposizione con il modus-operandi dei due suoi consiglieri comunali di riferimento, Francesco Apperti e Norma Naim che in consiglio sembrano porsi sempre come gli unici rappresentanti politici referenti di legalità e di educazione. L' Assessore Raffaele Piazza, dal momento della sua nomina non ha mai smesso di lavorare al servizio della città mettendoci tempo e faccia in ogni iniziativa messa in campo . Basta chiedere a tutte quelle persone, e ne sono tante, che dopo anni di buio totale hanno finalmente trovato un amministratore con il quale poter interloquire. A Miccolo vogliamo ricordare che Raffaele Piazza è dirigente nazionale oltre che Coordinatore Provinciale del Psi e ,come tale, al momento  è in campagna elettorale sostenendo tutti gli otto candidati PSI della provincia di Caserta in corsa per il rinnovo del consiglio regionale 2020. E' questo forse un reato? Nelle prossime ore valuteremo se ci sono le condizioni per agire legalmente nei confronti di questo signore che riteniamo colpevole di accuse pretestuose e diffamatorie nei confronti di una persona perbene e stimata come l'assessore Raffaele Piazza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore Piazza: "Sarò a disposizione anche dopo il 22 settembre"

"Ho chiesto voti per il mio partito e mi sembra di aver scritto di essere a disposizione come prima anche dopo il 22 settembre". E' la risposta dell'assessore Raffaele Piazza dopo l'attacco di Miccolo: "E' chiara la chiosa che se non avremo eletti in consiglio regionale  dovranno rivolgersi ad altri partiti. E' scritto in italiano. Comunque chi ha commesso un reato è chi mi diffama con parole oltraggiose per la mia persona. Sono un dirigente provinciale del Psi ed ambisco ad eleggere in regione un casertano del Psi provinciale apprendo ora da questo comunicato che non si potrebbe fare vi sembra possibile. Non esiste solo Caserta ma c’è anche la provincia, forse per il signor Miccolo non è così".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento