menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Parete Gino Pellegrino

Il sindaco di Parete Gino Pellegrino

Insediamenti produttivi, assegnati i 18 lotti. Esclusa la EcoCe: "Basta rifiuti"

Undici aziende sono assegnatarie dei terreni, il sindaco: "Nuovi posti di lavoro"

"Una risposta per gli imprenditori e i tanti giovani del territorio. Si creeranno nuove opportunità di lavoro, e questo non può che essere un motivo di orgoglio per la nostra amministrazione": così il sindaco di Parete, Gino Pellegrino, commenta l'approvazione della graduatoria definitiva della procedura di assegnazione di 18 lotti di terreno (42480 mq totali) destinati ad attività produttive. Dopo la graduatoria si "procederà all'attuazione - afferma Pellegrino - e potranno iniziare effettivamente i lavori. Non posso che ritenermi soddisfatto del lavoro fatto perché è stato un lungo iter che ci ha portato anche ad escludere una ditta, la EcoCe, che sarebbe andata a trattare i rifiuti, e da paretani ritengo che abbiamo già dato tanto. Gli impianti destinati alla lavorazione dei rifiuti non sono contemplati nel nostro Piano per gli insediamenti produttivi". 

Ma non finisce qui perché "mancano ancora tre lotti da assegnare e ci sarà un altro bando nei prossimi giorni. In queste ore andremo dal notaio per la firma, finalmente possiamo dire con gioia di aver puntato su una economia sana in un'area urbanizzata, con l'obiettivo di dare anche ordine al nostro centro urbano e al territorio. Le aziende potranno chiedere finanziamenti e magari (perché no) far ripartire anche tutto il territorio grazie anche a nuovi posti di lavoro".

Le aziende che si sono aggiudicate un lotto sono Tesore Raffaele (centro raccolta frutta); Griffo Luciano (lavorazione ferro, alluminio e PVC); Electra Service Srl (recupero RAEE); F. M. Trasformatori Srl (produzione apparecchiature elettriche); Criscuolo Srl (luminarie); Tirozzi Antimo (lavanderia industriale); Ni.Ga.Ma srl (produzioni alimentari); Tamburrino Luigi (vendita e riparazione motocicli); Verde srl (produzione abbigliamento); Siro srl (commercio bevande ed attrezzature bar); Area giochi srl (Settore ludico, sale giochi e biliardo). 

Ha rinunciato invece la LCG Eleva srl, azienda del giuglianese che produce componenti degli ascensori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento