Sabato, 23 Ottobre 2021
Attualità Capua

Blitz dell'Asl al cimitero e segnalazione al sindaco. L'opposizione punzecchia l'ex assessore

Di Rienzo, Ragozzino e Vegliante: "La situazione che riguarda i cimiteri è gravissima"

“In una città completamente abbandonata a se stessa forse possono essere considerate "normali" alcune situazioni limite come quella della raccolta differenziata, completamente fallita e con un'azienda incaricata della raccolta che non adempie ai propri obblighi contrattuali, o come quella delle aree pubbliche in mano a "volontari" che senza alcuna autorizzazione sopperiscono ai doveri di un'amministrazione assente e disinteressata alle sorti della città”. E’ quanto denunciato in una nota i consiglieri comunali di opposizione a Capua Angelo Di Rienzo, Carmela Ragozzino ed Anna Vegliante.

“In questo triste quadro di degrado non fanno eccezione i cimiteri, che più volte hanno suscitato l'attenzione dell'opposizione che ha segnalato più volte lo stato di totale fatiscenza, con denunce, interrogazioni (senza alcuna risposta) ed articoli di stampa” aggiungono. “Ma proprio in questo giorni si è passato il limite. Alle reiterate denunce ed alle segnalazioni dell’opposizione, in particolare sul cimitero di Sant'Angelo in Formis, affinché l’amministrazione si svegliasse dal torpore e si attivasse per adeguare i minimi requisiti di sicurezza, igiene e dignità per i defunti, si apprende che l’ASL di Capua, a seguito della denuncia scritta sporta da un privato cittadino, ha effettuato un sopralluogo nel cimitero di Sant’Angelo in Formis. Ebbene, riscontrando una situazione drammatica dal punto di vista igienico sanitario, oltre che della sicurezza pubblica, il competente ufficio sanitario ha subito inviato una nota ufficiale al sindaco in cui si esprime sull’agibilità di alcuni ambienti, in particolare l'ufficio del custode, la sala mortuaria, la chiesa ed altre parti del cimitero della frazione. Siamo di fronte ad una situazione limite. Dopo le pressanti segnalazioni dell’opposizione e l’intervento dell'ASL, quali azioni concrete intende adottare l’assessore Gravano? La delegata ai cimiteri, oggi presidente del consiglio comunale, più volte messa al corrente della situazione di degrado, quali azioni ha programmato? Quali proposte operative ha presentato? La situazione che riguarda i cimiteri è gravissima, non solo per la sicurezza e dal punto di vista igienico sanitario, anche per la posizione precaria degli operatori cimiteriali per i quali si è sempre in attesa di un bando pubblico che individui un’azienda in grado di gestire il servizio. Continua inesorabile il declino dell’amministrazione di centrosinistra”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dell'Asl al cimitero e segnalazione al sindaco. L'opposizione punzecchia l'ex assessore

CasertaNews è in caricamento