rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Attualità

Asili nido, Caserta fra le province peggiori: frequenza al di sotto del 2%

E in città c'è il problema personale: la materna di viale Beneduce costretta a chiudere prima per la mancanza di un collaboratore scolastico

In Italia la frequenza degli asili nido resta ancora al di sotto della media europea. Secondo i dati Istat e Università Ca’ Foscari Venezia, al Sud meno di un bambino su sei (il 15%) con meno di 3 anni potrebbe avere accesso al nido per mancanza di posti. Caserta rientra fra le 20 ‘peggiori’ province meridionali che registrano quote basse, e con Reggio Calabria e Vibo Valentia non registra nemmeno il 2%, come riporta Il Sole 24 ore.

E a Caserta città emerge anche una carenza organica di personale nella scuola materna. Come sottolineato dal consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Paolo Santonastaso, .le famiglie dei bimbi che frequentano la scuola materna di viale Beneduce si trovano a vivere un vero e proprio incubo. “Già a febbraio – spiega - la scuola dovette chiudere a causa dell' infortunio dell'unica maestra presente in organico. Nella giornata di venerdì (20 ottobre), invece, data l'assenza del collaboratore scolastico, è stata comunicata alle famiglie la chiusura anticipata delle attività. È possibile continuare l'anno scolastico in questo modo? Le mamme e i papà dei ventidue bambini coinvolti chiedono le dovute garanzie e sono pronti a protestare e far sentire la propria voce al sindaco già settimana prossima”. Sulla questione Santonastaso ha anche presentato un’interrogazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido, Caserta fra le province peggiori: frequenza al di sotto del 2%

CasertaNews è in caricamento