menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20110116105429_Raffaele_Musone_di_Uniti_per_ftv

20110116105429_Raffaele_Musone_di_Uniti_per_ftv

Musone (Uniti per): Non vogliamo essere strumentalizzati

Marcianise - In merito ad alcuni volantini apparsi in città ed a polemiche strumentali che hanno investito l'associazione "Uniti per…" del presidente Giuseppe Del Bene, la stessa vuole precisare che trattasi di una associazione onlus nata nel 2001...

In merito ad alcuni volantini apparsi in città ed a polemiche strumentali che hanno investito l'associazione "Uniti per?" del presidente Giuseppe Del Bene, la stessa vuole precisare che trattasi di una associazione onlus nata nel 2001 impegnata nel sociale a sostegno dei diversamente abili e delle loro famiglie con sede in piazza Umberto I vico San Carlo. Sul territorio promuove progetti culturali, sociali, educativi, riabilitativi con volontari esperti del settore con l'intento di vivere e far vivere la disabilità come risorsa umana e sociale, tutto ciò grazie alla disponibilità di tutti i volontari che ci mettono professionalità, impegno e sostegno morale. I progetti sono proposti alle amministrazioni senza guardare al colore politico, alle scuole, alle imprese presenti sul territorio per eventuali patrocini e/o sponsorizzazioni. Grazie ai volontari e alle auto tassazioni, oltre a proventi di sponsor si è riusciti a realizzare ben trentasei attività interne ed esterne senza ricevere alcun contributo comunale, inoltre si precisa che l'attuale sindaco il dott. Antonio Tartaglione non è più socio di questa associazione dal 2008 e lo stesso non ci ha favoriti oppure privilegiati in nessun tipo inoltre il presidente Del Bene al momento della sua candidatura al consiglio comunale all'epoca si è autosospeso dalla carica. Siamo stati noi a prendere contatti diretti con i dirigenti del Centro Campania ai quali abbiamo illustrato l'iniziativa, che è piaciuta, e così ci è stata data la possibilità di avere una postazione per confezionare regali natalizi e fare foto con Babbo Natale. Attraverso queste attività abbiamo cercato di trasmettere un messaggio di comunione e amore per la vita, e soprattutto abbiamo cercato di donare un sorriso ed una speranza a questi ragazzi. Abbiamo collaborato con la Pro Loco, le associazioni Jeko, Cento per Cento, Siparium, Pro Gaia, Caffè Toraldo C/5 in modo da creare un salvadanaio con le prime monete che servissero ad acquistare un pulmino per il trasporto dei disabili. Ci sono state anche opere di beneficenza in Italia e in Africa ed al riguardo uno dei collaboratori, Raffaele Musone ci tiene a chiarire "Non vogliamo essere strumento di polemiche rispetto all'operato dell'attuale amministratore - dichiara l'educatore - i colori ed i simboli politici li lasciamo fuori dal nostro operato. Ciò che ci interessa è il concetto di politica al servizio dei cittadini, abbiamo dialogato e continueremo a farlo con le parti sociali, le forze politiche e la città stessa sulla necessità di offrire al diversamente abile non solo assistenzialismo ma valorizzare, potenziare e migliorare l'acquisizione di nuove abilità e rendere l'individuo risorsa per la società. E le risorse vanno migliorate e sviluppate attraverso la formazione, la cultura e il ruolo attivo che ognuno merita di vivere nella società". Polemiche sterili e fuori luogo quindi quelle nate in città, soprattutto quando c'è l'intento di colpire chi opera nel sociale e da l'anima in prima persona verso il prossimo senza alcuno scopo politico o personale in atto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento