menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101105074540_tombe

20101105074540_tombe

De Siena (Arciconfraternita) replica a Zaza dAulisio

Caserta - "Egregi Direttori e Giornalisti,sono Enzo De Siena, attualmente segretario dell' Arciconfraternita "Monte dei Morti e Ss.Vergine delle Grazie di S.Barbara" e forse più conosciuto dall'amico Alberto Zaza d'Aulisio nel mondo politico; in...

"Egregi Direttori e Giornalisti,sono Enzo De Siena, attualmente segretario dell' Arciconfraternita "Monte dei Morti e Ss.Vergine delle Grazie di S.Barbara" e forse più conosciuto dall'amico Alberto Zaza d'Aulisio nel mondo politico; in questo frangente mi presento come legittimo portavoce del Priore Benedetto Brancaccio e dell'intero Seggio Priorale della Confraternita.

Siamo rimasti perplessi ed amareggiati dall'articolo pubblicato dalle Vs. testate in merito alla paventata ipotesi di "sgombero" del loculo del Generale Enrico Rebagliati; innanzitutto faccio presente che il sottoscritto ha ampia facoltà e potere di intervenire per quello che l'amico Alberto ritiene di scongiurare, ma questa confraternita nei suoi 226 anni di esistenza non ha mai mancato di osservare il culto dei morti ispirati dalla pietas cristiana, cosa che non ci risulta per chi ha dato sepoltura al Gen. Rebagliati e non ha tramandato ad alcuno il compito di mettere almeno un fiore una volta all'anno, né abbiamo mai proceduto a traslazioni di questo genere anche se le norme ce ne danno ampia facoltà. Ringraziamo l'Avv. d'Aulisio per averci edotti sulla personalità dell'illustre defunto in quanto dai nostri atti e dalla foto che alleghiamo abbiamo solo questi dati "Generale Enrico Rebagliati fu Ottavio morto il 7 ottobre 1893" e nonostante i nostri sforzi in questi anni non siamo mai stati in grado di attingere notizie per eventuali discendenti.
In merito a quanto scritto nel Vs. articolo non è chiaro come e dove sia stata attinta la notizia di traslazione del defunto, in quanto l'amministrazione della confraternita ogni anno affigge sui loculi un semplice avviso di mettersi urgentemente in contatto con la segreteria per comunicazioni; questa prassi viene seguita normalmente anche dall'ufficio diocesano delle confraternite e sembra anche dal Comune di Caserta, al fine di invitare i concessionari dei loculi a mettersi in regola con il pagamento delle rette annuali e del rinnovo delle concessioni, le quali hanno validità novantanove anni. Per il loculo in questione sono anni che affiggiamo questo invito ma non abbiamo mai ricevuto riscontro ed ora sappiamo il motivo; comunque ribadiamo che non è stata attivata alcuna procedura e da quanto abbiamo appreso adesso possiamo garantire che non sarà attivata. Resta il fatto che occorre che qualcuno - privato, ente o associazione - dia almeno un decoro ad una lapide che onestamente per le spoglie che contiene è alquanto indecorosa.Grazie per l'ospitalità"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento