menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101011061849_pina

20101011061849_pina

Inaugurato lo sportello 'A difesa delle donne'

Caserta - Un progetto che al momento parte in sordina ma che è destinato a far parlare di sé. Con la benedizione di don Elio Rossi, durante la messa domenicale nella parrocchia Maria Santissima Assunta di Falciano di Caserta, è stato inaugurato lo...

Un progetto che al momento parte in sordina ma che è destinato a far parlare di sé. Con la benedizione di don Elio Rossi, durante la messa domenicale nella parrocchia Maria Santissima Assunta di Falciano di Caserta, è stato inaugurato lo sportello 'A difesa delle donne'. Un progetto congiunto delle associazioni 'Noi Voci di donne' e 'Facciamo Falciano', rispettivamente presiedute da Pina Farina e Mimmo Laudato, che prevede un punto d'ascolto dove le donne, di qualsiasi fascia di età, vittime di 'violenza' o che sono costrette a vivere situazioni di grave disagio socio-psichico, possono rivolgersi per avere il sostegno necessario che le porti ad uscire fuori dal tunnel e a riprendere in mano la propria vita. L'annuncio della costituzione dello sportello di ascolto, che avrà sede presso la chiesetta dell'Assunta di Falciano, e che vedrà uno staff a disposizione di quanti sono in difficoltà tutti i giovedì dalle ore 17 alle ore 19, è avvenuto dalla viva voce del parroco don Elio Rossi e dalla presidente Pina Farina che subito dopo la santa messa, hanno preso parola e spiegato all'assemblea presente le finalità dello sportello. "Rompere il muro di omertà, soprattutto alla luce dei fatti orribili di Avetrana - ha spiegato la presidente di Noi Voci di donne - puntare maggiormente alla sensibilizzazione di fenomeni di violenza sono gli obiettivi della nostra iniziativa. Contiamo di allargarci presto, magari formando una rete in città. A breve partiremo con una serie di convegni, che terreno sempre nella frazione di Falciano e che saranno aperti all'intera cittadinanza, in cui affronteremo il tema della violenza nei suoi vari aspetti. Ringrazio don Elio e l'associazione Facciamo Falciano, in particolare la persona del suo presidente Mimmo Laudato, per aver dimostrato grande sensibilità di fronte a temi scottanti come quelli di cui ci occupiamo. Siamo certi che il loro sostegno non ci mancherà, speriamo, invece, di poter contare anche su quello delle istituzioni cittadine". Quest'ultimo messaggio è stato recepito in pieno dal consigliere comunale Gabriele Amato, presente alla cerimonia di domenica mattina. "E' un progetto lodevole - dichiara Amato - al quale le istituzioni devono dare il proprio sostegno incondizionato: in qualità di consigliere comunale della zona, mi porterò subito a colloquio con l'assessore alle Politiche sociali e con il collega Paolo Marzo, in modo da garantire il nostro appoggio alle iniziative che le due associazioni intraprenderanno a breve".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La Campania torna ‘arancione’: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Positivo consigliere comunale: chiuso il Comune

  • Cronaca

    Tragedia nella frazione: 40enne trovata morta in casa

  • Cronaca

    Blitz nell'officina abusiva, scattano sequestro e multa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento