menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100709074204_sessa

20100709074204_sessa

Comincia la nuova era del CAAN, Centro Agro Alimentare di Napoli

Napoli - l'assemblea presieduta dai vertici della struttura che hanno dato il viaad un nuovo cammino e ad una nuova sfida che il centro agro alimentare di Napoli intendepercorrere. Presenti il neo amministratore delegato Angelo Sessa, il vice...

l'assemblea presieduta dai vertici della struttura che hanno dato il viaad un nuovo cammino e ad una nuova sfida che il centro agro alimentare di Napoli intendepercorrere. Presenti il neo amministratore delegato Angelo Sessa, il vice presidente vicarioCarmine D'Orazio e il direttore della struttura Angelo Quaglia. Gli obiettivi dichiarati sono semplici echiari, il Caan oggi è una grande realtà campana e rappresenta uno dei centri agroalimentari piùimportanti d'Italia rispettando tutte le norme della legge 41/86 e punta a diventare un punto disviluppo e di occupazione della regione Campania. I vertici della struttura in sede di assembleahanno parlato anche di salvaguardia dei posti di lavoro, Il Caan conta ben 143 dipendenti addetti altrasporto e al facchinaggio. Il Centro Agro Alimentare di Napoli, con sede a Volla (NA) - a due annidall'inizio della sua attività si rinnova per ospitare nuovi settori merceologici ed acquisire maggiorefunzionalità ed efficienza. La struttura nasce nel febbraio del 2008, con la delocalizzazione deglioperatori del vecchio mercato ortofrutticolo di via Ausilio.Accorpare insieme diverse areemerceologiche per migliorare la gestione logistica ma anche per ridurre i passaggi intermedi. Ciòpuò avere dei benefici sui prezzi dei prodotti al consumo. Ma, i vantaggi che una taleorganizzazione può portare vanno anche oltre: il consumatore, infatti, può avere una maggioregaranzia sulla qualità dei prodotti, grazie alla maggiore selezione, che in essa si opera, e allatracciabilità di filiera. Sotto la guida del nuovo management, formato dal presidente AlfredoGaetani, i vicepresidenti, Carmine D'Orazio e Felice Petrella, e l'amministratore delegato AngeloSessa, il 13 Aprile 2010 il CAAN si è aperto anche al mercato floricolo - con la chiusura delmercato dei fiori situato nel fossato del maschio Angioino - ed entro fine anno, con ladelocalizzazione del vecchio mercato di piazza Duca degli Abruzzi, ospiterà anche il mercato ittico.A tal fine, compatibilmente alle normative igienico-sanitarie vigenti , sono stati già avviati degliadeguamenti strutturali. Nel piano di rilancio, avviato dalla nuova amministrazione, si prevedeanche la realizzazione, con i finanziamenti stanziati dalla Regione Campania, di infrastruttureesterne che consentano un accesso diretto dagli assi stradali. Ciò favorirà un miglioramento deiflussi commerciali ed incrementerà l'attrattività della struttura. L'assemblea si è poi focalizzata sullapresentazione del nuovo portale web (www.caan.it) che fornisce molteplici servizi ai pubblici internied esterni: sfruttare le nuove tecnologie per poter favorire l'instaurarsi di un dialogo continuo conl'utente. Non un mero sito vetrina, quindi, ma un sito dinamico e interattivo che consentirà, tra lealtre cose, anche la gestione di attività normalmente svolte offline, come il tesseramento, grazie aduna sofisticata struttura di back office. Il progetto del nuovo portale nasce dall'intenzione di potersfruttare in maniera ottimale le potenzialità offerte dalla rete per la promozione dell'attività delCentro. Il sito fornisce informazioni di carattere generali sul Centro (settori, funzioni, assettosocietario, planimetria interattiva, dove si trova). Informa gli utenti sulle condizioni e modalità diaccesso, le tariffe e gli orari di apertura, dà la possibilità di fare la richiesta di tesseramentodirettamente on-line compilando l'apposito modulo per snellire la procedura di accesso ed evitareeventuali file ai varchi di accesso. Dà rilievo in home page ai bandi di gara, agli ordini di servizio ealle altre news. Informa costantemente gli utenti sull'andamento dei prezzi, rendendo pubbliche lerilevazioni statistiche effettuate. Prevede una versione online della rivista del Caan cartacea. Offreagli operatori uno spazio grazie al quale promuovere la propria attività, compilando una scheda dipresentazione e caricando foto, news e comunicati (servizio a pagamento). E infine dà la possibilitàdi iscriversi alla newsletter per essere sempre aggiornati sulle ultime news.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento