menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Miseno e Miliscola invase da 40mila Bagnanti: Bacoli paralizzata dal Traffico

Bacoli - Si è tenuto ieri mattino, nei pressi del municipio cittadino di via Lungolago, un incontro durato più di mezz'ora tra il sindaco Ermanno Schiano, il maresciallo dei carabinieri Carmine Napolitano ed il comandante dei vigili urbani...

Si è tenuto ieri mattino, nei pressi del municipio cittadino di via Lungolago, un incontro durato più di mezz'ora tra il sindaco Ermanno Schiano, il maresciallo dei carabinieri Carmine Napolitano ed il comandante dei vigili urbani, Marialba Leone, per discutere, tra le varie tematiche, anche della problematica traffico e viabilità presentatesi in paese nell'ultimo fine settimana. Difatti, secondo quanto riportato da dati ufficiali delle forze dell'ordine e dagli stessi cittadini, nella sola giornata di domenica le spiagge ed i parcheggi locali erano completamente esauriti già alle 10 del mattino facendo registrare un numero di bagnanti pari (se si considera solo il litorale di Miseno e Miliscola) a circa 40mila unità.
Un enorme flusso di persone e di macchine che ha generato un evidente congestionamento veicolare il quale ha letteralmente paralizzato l'intera città di Bacoli determinando lunghe file di autoveicoli e ciclomotori anche nei pressi delle uscite della tangenziale di Arcofelice e Cuma. "Stiamo cercando di capire come risolvere questa criticità - hanno asserito alcuni consiglieri comunali di maggioranza nel corso di un summit tenuto in municipio alla presenza anche del vicesindaco e di numerosi assessori e capi settore - sicuramente per l'anno prossimo bisognerà pensare ad un modo per affrontare il problema già prima dell'inizio della stagione balneare. Sarebbero utili dei parcheggi d'interscambio da porre nei pressi di Cuma e del Fusaro da cui, attraverso un sistema di navette, le persone possano raggiungere i nostri litorali lasciando comodamente le proprie vetture lontane dal centro cittadino". Obiettivi futuri, da studiare e programmare già dal prossimo autunno, i quali di certo non potranno essere adottati per i prossimi mesi di luglio ed agosto in cui, senza alcuna ombra di dubbio, si verificherà un incremento del flusso di macchine e motorini diretti verso la costa bacolese.

"Sabato e domenica Bacoli era impercorribile - ha asserito Antonio, giovane bagnante giuglianese giunto sulle spiagge di Baia e del Poggio - le strade che conducevano al semaforo di via Montegrillo, difatti, erano colme di autovetture e motocicli che sfrecciavano a folli velocità. C'erano file di macchine superiori ai 5 km".
Deficienze le quali, per ciò che concerne le arterie di Miseno e Miliscola, aumentano ancor di più durante le ore notturne. " Per il traffico serale presente nei fine settimana estivi, abbiamo già messo in essere l'ordinanza che prevede la presenza di vigili urbani dalle 20 alle 3 del mattino - ha affermato il sindaco Schiano poco dopo la conclusione del confronto con le forze dell'ordine locali - a ciò cercheremo di far seguire anche l'apertura di alcuni parcheggi presenti in Miseno che, qualora attivi, potrebbero ospitare, così come avviene anche la mattina ed il pomeriggio, centinaia di veicoli e ciclomotori, rendendo in tal modo più semplice la circolazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento