menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aido, va a regime progetto Reti solidali per la tutela della vita

Caserta - Va a regime, il progetto "Reti solidali per la tutela della vita" ideato dalla Sezione ProvincialeA.I.D.O. di Caserta, progetto realizzato con i fondi del protocollo di intesa fondazionibancarie e volontariato e monitorato dal Centro di...

Va a regime, il progetto "Reti solidali per la tutela della vita" ideato dalla Sezione ProvincialeA.I.D.O. di Caserta, progetto realizzato con i fondi del protocollo di intesa fondazionibancarie e volontariato e monitorato dal Centro di Servizio per il Volontariato Asso.Vo.Ce.
- scaturito dal Bando 2008 "Perequazione per la progettazione sociale della regione Campania
- a seguito del completamento dell'iter dell'accordo di collaborazione siglato con l'AziendaOspedaliera di Caserta.
Il progetto ha come obiettivo il miglioramento della qualità della vita delle persone coinvoltenell'iter trapiantologico, l'offerta di spazi di comunicazione nonché la tutela dei diritti dei trapiantatie l'aumento del livello di consapevolezza sociale verso tale tematica. In sintesi le principali azioniprogrammate sono :
attivazione di un centro che offra supporto legale per il disbrigo di pratiche volte alconseguimento di agevolazioni ed ausili per i trapiantati presso la sede dell'A.I.D.O. diCaserta in via Verdi 22,
attivazione di un centro che offra sostegno psicologico ai pazienti in lista di attesa,aitrapiantati e alle loro famiglie comprese quelle dei donatori, presso il laboratorio di analisidell' AORN San Sebastiano e Sant'Anna di Caserta

creazione di un portale informatico che permetta all'utente/visitatore di ricevere apportiinformativi e supportivi e, tramite accessi protetti (nel rispetto della legge sulla privacyL.675/96; Dlgs.n.196/2003) consenta ai trapiantati, ai donatori e alle loro famiglie,di ottenereuna risposta immediata e peculiare alle diverse richieste,offrendo anche la possibilità didiventare parte attiva del progetto nel fornire consigli e nel condividere esperienze.
Un aspetto peculiare del progetto è l'innovazione che consiste non solo nell'offrire ciò che manca,in linea con i bisogni e le richieste contestuali, ma anche nel creare una rete solidale di utenti edoperatori che, seppur operando in maniera diversa, promuovano la cultura della donazione e dellatutela della vita. Nella realizzazione e rispetto dei tempi del programma di lavoro, la rete associativasi avvarrà dell'ausilio dei volontari e del sostegno economico della Filca Cisl di Caserta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento