menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100612072443_scout

20100612072443_scout

'Diversit come ricchezza, tavola rotonda con Raffaele Nogaro e Mamadou Sy

San Nicola la Strada - Si parla spesso di educazione alla mondialità, all'interculturalità, incentrata sulle tematiche dell'accettazione delle differenze e del superamento dei pregiudizi. Affrontare e decifrare correttamente la diversità è un...

Si parla spesso di educazione alla mondialità, all'interculturalità, incentrata sulle tematiche dell'accettazione delle differenze e del superamento dei pregiudizi. Affrontare e decifrare correttamente la diversità è un compito non facile, ma necessario. Ci provano i ragazzi del gruppo scout "San Nicola 1", coordinato da Mario Lupo e Iolanda Falanga, in particolare, il clan "Sagamgape" e noviziato "Pegaso", che oggi pomeriggio, alle 12 giungo, alle 18.30, nel loro campo base, in via Leone, ospiteranno una bella tavola rotonda dal titolo "La diversità è la nostra ricchezza", tanto per essere chiari sin dall'inizio. Non sfuggono a nessuno le ragioni che hanno spinto gli scout ad interessarsi di questo tema: la loro città ospita uno dei gruppi senegalesi più numerosi di Terra di Lavoro. San Nicola non è una città razzista, ma, come si può immaginare, i problemi di integrazione non manca. All'incontro, il clan "Sagamgape" e il noviziato "Pegaso" hanno invitato, tra gli altri, il sindaco Angelo Pascariello, l'assessore alle politiche giovanili Domenico Palombo, l'assessore alla multi-etnicità e allo sviluppo della cultura sanitaria Martire Severino, l'ex sindaco di Casagiove Giuseppe Vozza, il presidente della comunità senegalese Mamadou Sy, il vice presidente Assane Badiane, Demba Dien, laureato in scienze naturali, la dirigente dell'ufficio di presidenza Agata Iadicicco, il rappresentante dell'associazione "Nero e non solo" Nello Zerrillo, la rappresentante del Centro sociale di Caserta Mimma D'Amico, Padre Giorgio, assistente ecclesiastico della zona Caserta e il vescovo emerito della diocesi di Caserta Raffaele Nogaro. "La fraternità universale, adottata come categoria di pensiero e di azione nella città - dichiarano gli scout di San Nicola -, porta a un ulteriore passo in avanti: la coscienza della "diversità come valore" da trafficare e condividere a livello di idee ed esperienze per il bene di tutti. Senza eliminare le differenze, ma mettendo in risalto l'unicità di ognuno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Caserta ancora 'leader' per i vaccini: somministrate 194mila dosi

  • Cronaca

    Positiva al Covid insultata e minacciata dai vicini di casa

  • Attualità

    Macrico, 3 parlamentari M5s: "Ci batteremo per l'inedificabilità"

  • Cronaca

    Svaligiata tabaccheria: rubate sigarette e gratta e vinci

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento