menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100606065640_coro

20100606065640_coro

Sesta edizione Una mano tesa..Aversa citt della solidariet

Aversa - Davanti ad una platea di persone amante della buona musica, ma sopratuttutto, spinte da buoni sentimenti a dare il loro sostegno di solidarietà.Si è svolto il primo evento di "Una Mano Tesa" nell'antica chiesa di S.Agostino in Aversa La...

Davanti ad una platea di persone amante della buona musica, ma sopratuttutto, spinte da buoni sentimenti a dare il loro sostegno di solidarietà.Si è svolto il primo evento di "Una Mano Tesa" nell'antica chiesa di S.Agostino in Aversa La Liturgia in solidarietà con i poveri officiata da don Vincenzo Cacciapuoti e subito dopo, il concerto del soprano Caterina Dell'Aversana con il coro dei giovani ragazzi della sua associazione "Arte in Musica".Momenti di riflessione e non solo, conditi dalle note dalle musica napoletana.Tutti brani classici , tratti dal vastissimo repertorio e dalle antichissime tradizioni del "bel canto" che tutto il mondo ci invidia.Canzoni che hanno segnato la storia, con versi di alti contenuti, che ben si "sposavano nel contesto dell'antica chiesa di S.Agostino.Se poi, a cantare queste splendide melodie sono i giovani e i bambini, allora davvero si raggiunge il culmine . La musica comunione e unione unisce i popoli, porta allegria in luoghi dove tante volte cè solo disperazione e povertà.Nell'Ente Moretti di situazioni drammatiche cè ne sono a iosa, basta recarsi nella mensa della Caritas per rendersene conto.Lo spirito di questa iniziativa, proposta dal "patron" della manifestazione della solidarietà Donato Liotto era proprio questo oltre a quello di far visitare la chiesa da tempo chiusa e utilizzata solo in poche occasioni .Portare attraverso la musica, attraverso i giovani, i bambini, allegria e spensieratezza a quanti ogni giorno devono lottare per un pasto caldo.E va detto, che di queste iniziative si dovrebbe davvero farne molte di più.All'incontro erano presenti Nicola De chiara vicesindaco che ha portato i saluti della città di Aversa e l'intero C.D.A dell'Ente Morale Moretti Anna Lama ,consigliere,Carmine Sabia presidente, e lo stesso Donato Liotto.Unica nota stonata: la totale assenza delle Volontarie Vincenziane. "Se non si collabora e si interagisce, soprattutto con chi opera all'interno di questa Istituzione.Allora, dobbiamo pensare, che cè davvero tanto da lavorare siamo davvero delusi da questa assenza e davvero non riusciamo a capirne i motivi.Ci auguriamo che ai prossimi eventi, ci sia davvero una partecipazione "corale" da parte di tutti a cominciare proprio dalle Volontarie Vincenziane e da quanti lavorano all'interno di questo Ente.." Questa la dichiarazione a caldo, dell' intero C.D.A dell'Ente Moretti .Va anche detto, per la cronaca, che il concerto si è tenuto nel chiostro della chiesa, in quanto le musiche e le canzoni napoletane, (classiche e selezionate per l'occasione) sono state ritenute non adatte al contesto.E questo, in totale controsenso con quello che la vera canzone napoletana rappresenta in tutto il mondo. La manifestazione si è svolta regolarmente tra il grande entusiasmo dei presenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento