menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100516075359_Marzaioli

20100516075359_Marzaioli

In bici da Londra a Maddaloni: a S. Michele larrivo di Marzaioli

Maddaloni - Si conclude domani al Santuario di S. Michele l'incredibile avventura del giovane inglese di origini maddalonesi Dominic Marzaioli, che ha pedalato da Londra a Maddaloni sfidando neve pioggia e freddo specie sulle strade della Francia...

Si conclude domani al Santuario di S. Michele l'incredibile avventura del giovane inglese di origini maddalonesi Dominic Marzaioli, che ha pedalato da Londra a Maddaloni sfidando neve pioggia e freddo specie sulle strade della Francia, per onorare il padre Americo scomparso un anno fa, il nonno Domenico nel centenario della nascita, capo famiglia di una intera generazione di ciclisti tra i quali il professionista Alberto che disputò anche tre giri d'Italia nei primi anni '60, e per raccogliere fondi a favore della "Diabetes uk", associazione inglese che combatte il diabete.
Partito da Londra il 1° maggio, domenica scorsa è entrato in Italia a Cuneo superando l'arco alpino piemontese con la scalata del Colle della Maddalena.
Sono seguite poi le tappe di Varazze, Portofino, Pisa, Grosseto, Ladispoli; oggi pomeriggio giungerà a Gaeta, località dalla quale partirà domani mattina per giungere finalmente a Maddaloni con l'arrivo, intorno alle ore 12,30, al Santuario di S. Michele.
All'ingresso di Maddaloni, all'altezza della Cementir, il 27enne ciclista anglo/italiano inizierà il percorso cittadino nel centro storico; poi i Ponti della Valle e la salita al Santuario, scortato dalle moto d'epoca del Calatia Motor Club e dai cicloturisti della Ciclistica Maddalonese, Club Ciclistico Calatino, Centro Giovanile Ciclismo e Milano Cicli .
A festeggiarlo a S. Michele, ci sarà il sindaco di Maddaloni, avv. Antonio Cerreto, che lo premierà con una targa; la mamma Sarah, anche lei testimonial di "Diabetes uk"; la sorella Maria con il fidanzato Gregory che hanno condiviso l'impresa con una vettura di assistenza, ci sarà tutta la famiglia Marzaioli.
Seguirà il tradizionale "pasta party" presso la storica Villa Quarto, ora Casa del Pellegrino, per gentile concessione del parroco don Angelo Delli Paoli.
Lunedì 17 maggio Dominic Marzaioli, felice per aver realizzato un sogno unico ed originale, assisterà al passaggio della 9^tappa del Giro d'Italia sulla linea del traguardo volante fissato in via Libertà per ricordare il nonno Domenico per iniziativa del Centro Giovanile di Ciclismo, del quale l'avo fu presidente per tanti anni, con il patrocinio del Comune e la collaborazione della Logita srl e Marlog Bar, due nuove realtà commerciali dell'Interporto, e della Fean Organizzazioni Sportive.

La tappa Frosinone/Cava de' Tirreni del 93° giro d'Italia, adatta per gli sprinter, entrerà in provincia di Caserta verso le ore 14 in località San Cataldo sulla statale Casilina; proseguirà poi per Mignano Montelungo (14,15), Vairano Scalo (14,37), Calvi Vecchia (14,58) - dove è previsto il rifornimento - e quindi innesto sulla statale Appia per toccare Capua (15,15), S. Maria Capua Vetere (15,23), Caserta (15,32), Maddaloni (15,42), Cancello Scalo (15,52 e poi Gaudello per proseguire sul restante itinerario fino a Cava de' Tirreni.
Da segnalare che a Caserta è fissato il traguardo volante Intergiro, e, per i cacciatori e gli appassionati di gadget, la sosta della carovana pubblicitaria alle ore 14,40.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Caserta ancora 'leader' per i vaccini: somministrate 194mila dosi

  • Cronaca

    Positiva al Covid insultata e minacciata dai vicini di casa

  • Attualità

    Macrico, 3 parlamentari M5s: "Ci batteremo per l'inedificabilità"

  • Cronaca

    Svaligiata tabaccheria: rubate sigarette e gratta e vinci

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento