Esercitazione Protezione Civile Vairano 2010 del 15 e 16 maggio 2010

Vairano Patenora - Prende il via oggi e si concluderà domenica pomeriggio la prima Esercitazione di Protezione Civile denominata "Vairano 2010". All'esercitazione parteciperanno i nuclei di protezione civile di numerose città di Terra di Lavoro...

20100515071835_Protezione

Prende il via oggi e si concluderà domenica pomeriggio la prima Esercitazione di Protezione Civile denominata "Vairano 2010". All'esercitazione parteciperanno i nuclei di protezione civile di numerose città di Terra di Lavoro: Carinaro con 10 persone, Parete con 8, Trentola Ducenta con 7 persone, Aversa con 15 volontari, Victor India con 3 persone, Ailano con 4, N.O.V.A.P. Di Vairano con 16 persone, così come San Nicola la Strada. Questi ultimi sono guidati da Domenico Russo, consigliere comunale del Pdl, delegato alla Protezione Civile dal sindaco Pascariello, e dal coordinatore De Maio Ciro. I Volontari dei vari gruppi di Protezione Civile della Provincia di Caserta che partecipano all'esercitazione sono dotati di tende, defender, pompe idrovore, gruppi elettrogeni, moduli antincendio, e tante altre attrezzature appartenenti ai Gruppi o Associazioni di San Nicola La Strada, Aversa, Carinaro, Parete, Trentola Ducenta, e Vairano, tutte rappresentate dai vari Presidenti o Coordinatori. La città di vairano non ha un proprio nucleo comunale di Protezione civile, ma tale compito è assolto con grande efficienza, abilità, spirito di sacrificio dall'Associazione "Novap" diretta da Romeo Liberatore, il cui gruppo è dotato di un'autoambulanza, un furgone per il trasporto merci, attrezzi e un modulo antincendio carrellato. Tutti i mezzi sono stati concessi dal ministero della Difesa. "In poco tempo" - ha affermato Liberatore - "questo gruppo in cui pochi credevano ma che ha dimostrato di essere determinato e preparato - cresce sempre di più sia dal punto di vista organizzativo che sotto il profilo squisitamente tecnico. I nostri volontari - sempre più preparati – sono divenuti oramai quasi cento e con l'arrivo dei nuovi importanti mezzi, possiamo veramente essere pronti ad affrontare qualsiasi emergenza. Tutto" - ha concluso - "nell'esclusivo interesse della cittadinanz"a. I volontari di questa "full immersion" hanno in massima parte già partecipato al primo campo scuola che si è tenuto lo scorso mese di aprile a Carinaro. Nel corso del campo scuola di Carinaro, i Volontari alla loro prima esperienza, coadiuvati da Volontari "veterani", hano dimostrato quanto sia fondamentale il montaggio delle tende, la loro posizione e il perfetto assemblaggio della struttura. Si mettono in moto le pompe idrovore che prelevano acqua da una vasca di raccolta, si preparano i moduli antincendio e simulando un principio di incendio di boscaglia si interviene per lo spegnimento. C'è anche un intervento dei sommozzatori Ci sono anche dei feriti e dei dispersi tocca al personale medico e paramedico insegnare le prime manovre di soccorso. Tutte operazioni che nessuno vorrebbe mai mettere in pratica nella realtà, ma chè è assolutamente necessario conoscere. Da San Nicola la Strada sono 16 i volontari che prenderanno parte all'esercitazione: Fusco Domenico, Farbotti Savino, Santoro Andrea Feola Roberto, Feola Rosario, Ciaramella Francesco, De Cristofaro Francesco, Guida Vincenzo, Marcellinaro Andrea, Oliva Sergio, Martorano Olimpia, Valente Adriana, Marchese Carla, De Maio Roberta, Di Maro Anna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

Torna su
CasertaNews è in caricamento