menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incontro Dai luoghi inospitali alle citt accoglienti

San Felice a Cancello - L'associazione Melagrana, Presidio territoriale di LIBERA, associazioni, nomi e numeri contro le mafie, con il patrocinio del Comune di San Felice a Cancello (Ce), organizza l'incontro "Dai luoghi inospitali alle città...

L'associazione Melagrana, Presidio territoriale di LIBERA, associazioni, nomi e numeri contro le mafie, con il patrocinio del Comune di San Felice a Cancello (Ce), organizza l'incontro "Dai luoghi inospitali alle città accoglienti". L'iniziativa rientra nei Cento Passi verso il 19/20 marzo - 16° anniversario dell'uccisione di Don Peppe Diana e XV Giornata della Memoria e dell'Impegno. Intervengono all'incontro: Isaia Sales, filosofo e scrittore, don Stefano Giaquinto, Libera Casagiove, Carmine Malinconico, presidente dell'VIII municipalità di Napoli, Chiaiano - Piscinola - Marianella - Scampia, Pasquale De Lucia, sindaco di S. Felice a Cancello, modera Vito Faenza, giornalista del Corriere del Mezzogiorno.
Come ogni anno dal 1996, si celebra col primo giorno di primavera la Giornata Nazionale della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Quest'anno l'iniziativa si terrà a Milano nei giorni 19 (con l'incontro tra i familiari delle vittime e a seguire momento ecumenico di ricordo delle vittime) e 20 (con la marcia al mattino e i seminari e il concerto al pomeriggio).
Il tema che Libera porrà al centro della Giornata, sarà la dimensione finanziaria delle mafie. Troppo spesso si licenzia frettolosamente ancora oggi il problema mafie come qualcosa che riguarda solo alcune regioni del Sud Italia. Si sa per certo che non è così, che oggi le mafie investono in tutto il mondo e che nel Nord Italia ci sono importanti cellule di famigerati clan, che riciclano denaro sporco, investono capitali nell'edilizia e nel commercio, sono al centro del narcotraffico, sfruttano attraverso lavoro nero.
La corruzione, oggi nuovamente a livelli altissimi come sottolineato dalla Corte dei Conti, è un fenomeno presente in misura crescente dove ci sono maggiori possibilità di business: è dunque il Nord tutto a doversi guardare da questi fenomeni di penetrazione di capitali illeciti.

Nel corso dell'incontro sarà presentato il Bando per la selezione delle figure professionali che animeranno la cooperativa "Le Terre di Don Peppe Diana", che gestirà, nella fase iniziale, un caseificio, terreni agricoli, operante quindi nei settori lattiero - caseario e agroalimentare sui terreni confiscati alla camorra nei comuni di Cancello ed Arnone, Carinola, Castel Volturno, Pignataro Maggiore e Teano.
Inoltre verrà presentato il libro "I preti e i mafiosi. Storia dei rapporti tra mafia e Chiesa" di Isaia Sales, Baldini e Castoldi Dalai.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento