menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un premio a Roberto Diiorio

(Roma) "Il mio nome è Aldo Piecetti,sono il coordinatore nazionale dell'Associazione Disabilmente Abili,la nostra è una grande e antica associazione,fondata dal Dott.Fracesco Tricarri addirittura nel lontano 1952,abbiamo diramazioni in tutta...

(Roma) "Il mio nome è Aldo Piecetti,sono il coordinatore nazionale dell'Associazione Disabilmente Abili,la nostra è una grande e antica associazione,fondata dal Dott.Fracesco Tricarri addirittura nel lontano 1952,abbiamo diramazioni in tutta italia e anche all'estero.Ma non è certo dell'associazione che intendo parlarvi,noi tutti gli anni,diamo un premio assolutamente virtuale a chi si è distinto e prodigato in tutto l'intero anno,ad aiutare le persone in difficoltà,il 2009 è stato l'anno del'caro amico Roberto Diiorio.Roberto,46 anni,disabile dal 2006 a causa di una sindrome rara,un episodio ischemico cerebrale ed altre problematiche,Roberto vive a Caiazzo,una piccola cittadina del Casertano,nonostante i suoi impedimenti fisici e logistici,Roberto ha dedicato il suo tempo ai deboli.Non c'è stata raccolta di fondi destinati a giuste cause,se non partita e organizzata da lui,non c'è stata persona che si sia indirizzata a lui per lavoro,o altre problematiche alla famiglia,povertà o malattia,che lui non si sia impegnato a risolvere,insomma una persona disponibile a tutti e al cento per cento.Roberto si è attivato sempre di persona alla battaglia delle barriere architettoniche,tanto da innimicarsi politici e amministratori,ma nello stesso tempo,si è anche fatto tantissimi amici,non c'è associazione che non conosca e rispetti Roberto Diiorio,non c'è segreteria Ministeriale che non sia pronta a risolvere i vari casi presentati dal battagliero Roberto,non c'è redazione giornalistica che non abbia pubblicato i suoi appelli.Purtroppo come spesso capita,nessuno è profeta in patria,nonostante l'amico Roberto si sia dato da fare per aiutare i piu' deboli,nessuno,ha pensato a fine anno di dare una dimostrazione,se pur virtuale,all'impegno di roberto Diiorio.Carissimo Roberto,non arrenderti mai,tu sai di poter contare sempre e per qualsiasi cosa sul nostro appoggio,a giorni ti arriverà una targa,in omaggio e soprattutto come sprone a fare sempre piu',naturalmente nelle tue possibilità.Un grande abbraccio,un enorme ringraziamento da tutti coloro che sanno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento