menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Traffico via Roma, Appello alla comunit dei residenti di ed ai cittadini

Caserta - "La vicenda dalla sospensione della sosta in via Giannone davanti la scuola elementare ha in sé qualcosa di grottesco e tanto di patetico.Al di fuori delle balbettanti opinioni espresse da chi ha la responsabità delle vicende comunali...

"La vicenda dalla sospensione della sosta in via Giannone davanti la scuola elementare ha in sé qualcosa di grottesco e tanto di patetico.
Al di fuori delle balbettanti opinioni espresse da chi ha la responsabità delle vicende comunali costituisce il manifesto di una schizoide e autorefenziale malgestione del tutto priva di una minima visione prospettica e complessiva delle sorti cittadine.
Tale disposizione risveglia i malsopiti moti di rabbia per la continua indifferente colpevole disattenzione che subisce la qualità della vita in via Roma che diventa il simbolo della città malgovernata ancor più del desertico di Corso Trieste.
È ormai insostenibile la costante vessazione che viene a subire la strada più importante per traffico urbano di Caserta,I residenti di via Roma accusano da sempre il carico di un enorme traffico automobilistico corredato dal costante passaggio di automezzi pesanti e veicoli di ogni dimensione ed utilità.
Negli ultimi tempi sono state vanificate le speranze di una riqualificazione della strada con la proditoria modifica del progetto originario di ristrutturazione che prevedeva un doppio viale alberato con marciapiedi larghi e la cancellazione una serie di opere e servizi.I casertani hanno criticato la pessima realizzazione del progetto in tutti i suoi aspetti concetrando le critiche su quanto relizzato sul Corso Trieste . Su di un lato di via Roma però lo stesso impianto elettrico costato una cifra enorme risulta più efficace per illuminare l'interno delle case che la strada.
I residenti di via Roma subiscono ancor di più l'attuale piano traffico con dei momenti di congestione totale alternati a momenti in cui la stessa strada diventa una pista ad altà velocità e ad alto rischio per i pedoni.Denunciano pubblicamente che si sono realizzate sul Corso Trieste opere architettoniche atte a favorire l'attraversamento dei pedoni con il rialzo del fondo stradale per poi chiudere al traffico automobilistico la strada rendendo del tutto inutile quanto realizzato con evidente spreco di denaro pubblico.
In via Roma viceversa, dove giornalmente si realizza il più alto flusso e concentrazione di studenti, si è subito lo scippo dei marciapiedi . Sono infatti spariti lì dove sono più necessari cioè dove si spostano quotidianamente più di duemila ragazzi.
Malcapitati automobilisti sono indotti incredibilmente a parcheggiare in uno spazio sottratto ai marciapiede davanti alle scuole. In queste aree vige un cervellotico e malconosciuto regolamento di sosta, debitamente esposto ma occultato dalla crescente vegetazione, che offre l'alibi per continue rimozioni forzate delle auto. Quel personaggio di stirpe Longobarda che dominò su Caserta detto Pandone il "Rapace" per le sue razzie era un semplice dilettante in confronto, quì le incursioni sono continue, professionali ed a colpo sicuro!
In tutto il resto della strada regna incontrastato il Caos, nell'indifferenza dei vigili e di chi gestisce le rimozioni. Auto in divieto di sosta o in alternativa sui marciapiede, autobus fermi a motore acceso per ore in attesa dei ragazzi per la gita scolastiche lì dove non potrebbero nemmeno sostare. Colonne di auto ad attendere minuti e minuti che gli autobus con un solo dipendente autista-bigliettaio completino le loro operazioni. Le ambulanze i cui autisti si ritengono al di sopra del codice della strada, in questo caos il loro percorso obbligato e procedono a sirene e spiegate contro mano saltando incuranti al di sopra dei dossi.. Nessuno verifica la reale necessità di procedere in questo modo! sfortunati i pazienti ed assordati i passanti.
Se si monitorizzano i tassi di inquinamento dell'aria davanti le scuole in città si tralascia inspiegabilmente il campionamento in via Roma dove i risultati sarebbero allarmanti . La centralina qui è sparita da tempo (per intervento di chi non è dato sapere) e non più sotituita.l'Arpac monitorizza i dati davanti propri uffici ed a propria tutela ed è solo un caso se di fronte c'è la scuola elementare. Una colpevole sperequazione tralascia i rilievi nel resto della città ed in via Roma dove affluisce il più alto numero di bambini e ragazzi. L'Asfittica ed asfissiante gestione della giunta municipale, dove pur siedono un rilevante numero di medici, è completamente assente di fronte ai problemi di salute pubblica, ci fa respirare un aria carica di particelle dannose ed in più subire un atteggiamento di totale indifferenza e sminuente le gravi conseguenze di salute sulla città.

Come al solito i più giovani pagano un prezzo altissimo alla incapacità di politici improvvisati e contraddittori ed all'incursione che imprenditori impostori operano sul già martoriato tessuto urbano della città.E' grave che la città "intelligente" subisca, disorganizzata ed impotente le imposizioni, i capricci di amministratori litigiosi ed incoerenti.E' l'ora di interrompere questa diabolica, dissociata gestione della cosa pubblica.
Cittadini Via Roma chiede a gran voce soccorso!La Legge vi chiama a testimoni!CASERTA vi chiama a sua difesa!"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento