menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091124062519_palma

20091124062519_palma

Capodanno: 'Salvate la palma di piazza Vanvitelli'

Napoli - " Salvate la palma di piazza Vanvitelli ". E' il grido d'allarme di Gennaro Capodanno che in questi giorni ha osservato che la palma posta al centro di piazza Vanvitelli manifesta segni di un presumibile attacco dell'oramai famigerato "...

" Salvate la palma di piazza Vanvitelli ". E' il grido d'allarme di Gennaro Capodanno che in questi giorni ha osservato che la palma posta al centro di piazza Vanvitelli manifesta segni di un presumibile attacco dell'oramai famigerato " punteruolo rosso ", il Rhynchophorus ferrugineus, un coleottero importato dai paesi asiatici che sta facendo strage di questo tipo di piante, e non solo al Vomero. Difatti alcuni rami della pianta appaiono flettersi in maniera anomala.
" La palma di piazza Vanvitelli, presente in quel luogo da oltre un secolo, se si esclude il periodo nel quale fu rimossa per i lavori della stazione del metro collinare, è un vero e proprio simbolo del quartiere - afferma Capodanno -. I vomeresi, e non solo loro, sono molto legati a questa pianta perché in qualche modo, insieme all'orologio anch'esso presente nella piazza e di recente restaurato, rappresenta la storia del quartiere collinare, del quale è assurta a simbolo ".
" In una città che vanta meno di mezzo metro quadrato di verde pubblico per abitante, lascia perplessi il notare che non si adottino i provvedimenti necessari per salvaguardare gli alberi e le poche aiuole presenti - stigmatizza Capodanno -. Ci domandiamo se è stato fatto tutto il possibile per prevenire l'attacco del punteruolo rosso e se successivamente sono stati posti in essere tutto i provvedimenti del caso affinché la strage delle palme fosse fermata ".
" Infatti - prosegue Capodanno - si sa che sullo stesso albero di palma possono sovrapporsi più generazioni dell'insetto. Generalmente il coleottero non si sposta in una nuova palma finché non ha completamente distrutto quella su cui vive. I danni sono causati dalle larve e sono visibili solo quando il "punteruolo rosso" ha colonizzato l'intera pianta, che collassa. ".

" Eppure sono noti alcuni strumenti di lotta al parassita, già sperimentati in altri paesi, come in Spagna - precisa Capodanno -. Al momento l'unico trattamento che sembra dare concrete possibilità di successo è di natura biologica, avvalendosi dell'utilizzo di nematodi, microscopici insetti in grado di insediarsi nella larva del punteruolo e di ucciderla. Il costo del trattamento per ciascun albero infestato si aggirerebbe su circa 2000 euro ".
Capodanno sollecita l'amministrazione comunale ad intervenire con urgenza per tentare di salvare la palma di piazza Vanvitelli e, più in generale, le palme sopravvissute e che dovessero presentare questo tipo di problema, auspicando anche l'intervento degli organi di controllo, a partire dal Corpo forestale dello Stato, pure per gli accertamenti del caso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento