menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riparte il Treno del paesaggio irpino

Avellino - Domenica 22 novembre sarà Taurasi la meta del viaggio programmato dagli "Amici della Ferrovia Avellino – Rocchetta", gruppo nato su Facebook , il social network più conosciuto del web. Il programma prevede la partenza dalla stazione di...

Domenica 22 novembre sarà Taurasi la meta del viaggio programmato dagli "Amici della Ferrovia Avellino - Rocchetta", gruppo nato su Facebook , il social network più conosciuto del web.
Il programma prevede la partenza dalla stazione di Avellino alle 8.30, l'arrivo a Lioni e il proseguimento del viaggio per Luogosano dove, con bus navetta, si potrà raggiungere Taurasi.
Il tour sarà arricchito da una "colazione d'autunno" accompagnata dal "racconto del paesaggio" visto dal treno e dalle "note del vino", musica di sottofondo per i "racconti della vite" dedicati all'Aglianico, altro apprezzato prodotto enologico della zona.
A Taurasi la giornata proseguirà con escursioni nel centro storico, visite ad aziende di agriturismo e degustazioni di vini pregiati. Il ritorno ad Avellino è fissato alle 19.20.
L'associazione propone il rilancio turistico del territorio attraversato dai binari della linea Avellino - Rocchetta Sant'Antonio, organizzando itinerari enogastronomici ed eventi culturali in località da raggiungere in treno.

Dopo il successo ottenuto con l'escursione di fine ottobre a Bagnoli Irpino, in occasione della sagra della castagna, è ora la volta di Taurasi, terra dell'omonimo vino DOCG conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.
Quella di domenica prossima rappresenta una tappa fondamentale nel percorso attraverso il quale si vuole contribuire alla diffusione delle tradizioni dell'Irpinia ed alla conoscenza del suo patrimonio paesaggistico, storico e culturale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento