menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Progetto Uni Leo 4 Lights

Napoli - Nei giorni di sabato 21 e domenica 22 novembre 2009 piu' di 4000 giovani Leo offriranno in piu' di 300 piazze italiane un piccolo pandoro per raccogliere fondi a favore del progetto "Uni Leo 4 Lights" che prevede nell'arco di tre anni la...

Nei giorni di sabato 21 e domenica 22 novembre 2009 piu' di 4000 giovani Leo offriranno in piu' di 300 piazze italiane un piccolo pandoro per raccogliere fondi a favore del progetto "Uni Leo 4 Lights" che prevede nell'arco di tre anni la raccolta di circa 600.000 euro da destinare alla realizzazione di postazioni di studio e di produzione di materiale didattico nelle Università italiane a sostegno degli studenti disabili della vista (non vedenti, ipovedenti e dislessici).
Infatti obiettivo del progetto che accomuna tutti i Leo di Italia è quello di sostenere ed incentivare lo studio e la crescita professionale dei ragazzi disabili della vista che decidono di proseguire il loro percorso di studi o professionale attraverso il conseguimento di lauree, diplomi o certificati. Ossia incrementare il numero di nuovi iscritti e il numero di studenti che completano il ciclo di studi universitari. L'area di intervento di tale obiettivo sono gli atenei universitari; infatti una delle ultime universita' che sara' dotata di tali apparecchiature è l'Università di Napoli Federico II la cui consegna è prevista per il giorno 27 novembre 2009 ore 18.30.

Prosegue quindi l'opera del Leo italiani a favore delle persone svantaggiate: infatti finalità propria del progetto "Uni Leo 4 Lights" è quella, oltre di far capire ai ragazzi e a chi influenza le loro scelte di studio/professione che oggi è possibile superare il loro handicap nello studio e nel lavoro sia attraverso le nuove tecnologie, sia venendo a conoscenza e condividendo modelli di successo ed esperienze positive vissute da altri ragazzi (sensibilizzazione), anche di trasmettere alle singole Università il know-how per pianificare e preparare il materiale indispensabile al ciclo di studi del singolo studente (know-how e pianificazione), nonché di creare una base di audio-libri fondamentali condivisi dai singoli docenti universitari e utilizzabili in più corsi da più studenti, al fine di creare economie di scala nella realizzazione dei testi di studio in formato elettronico o audio per gli studenti (database libri)
Ed è proprio attraverso la vendita dei cosiddetti "pandorini" che i Leo si prodigano da anni al raggiungimento di tali scopi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento