menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contrasto alla povert, domande aperte

Caiazzo - Piano sociale di Zona dell'ambito C6 per il contrasto della povertà: anche il Comune di Caiazzo partecipa. L'obiettivo è garantire i bisogni primari, soprattutto attraverso il ricollocamento sociale delle persone con disagi ed emarginate...

Piano sociale di Zona dell'ambito C6 per il contrasto della povertà: anche il Comune di Caiazzo partecipa. L'obiettivo è garantire i bisogni primari, soprattutto attraverso il ricollocamento sociale delle persone con disagi ed emarginate. L'iniziativa, portata avanti i Servizi sociali dell'Ente retto dal sindaco Stefano Giaquinto, prevede infatti, oltre all'aiuto finanziario mensile, la possibilità, tramite un programma mensile concordato con i servizi sociali, di un reinserimento nella società. Per partecipare al bando occorre essere residenti a Caiazzo da almeno 12 mesi, o se cittadini non appartenenti all'Unione Europea o apolidi, di almeno tre anni, in situazione di difficoltà economiche e sociali in quanto privi del reddito o con reddito inferiore alla soglia (fa fede la dichiarazione ISEE), ai 5mila 726 euro. A parità di condizione sarà data priorità a soggetti e/o nuclei familiari che rispondano ai seguenti ulteriori parametri: nuclei con un figlio minore, con presenza di anziani non autosufficienti, persone abilmente diverse, con problemi legati alla dipendenza o affette da patologie che richiedono un trattamento farmacologico con costi onerosi. L'importo del contributo ammonterà a 250 euro mensili per ciascun nucleo familiare per la durata di due mesi. La scadenza del progetto è fissata al 31 dicembre 2009. I soggetti che intendono partecipare dovranno presentare domanda utilizzando esclusivamente la modulistica disponibile presso l'Ufficio Anagrafe del Comune di cui è responsabile Renzo Mastroianni (responsabile del procedimento è invece Felice Imparato). Le domande di ammissione dovranno essere corredate di autocertificazione attestante il possesso dei requisiti, il modello Isee, lo stato di famiglia, la certificazione circa l'eventuale stato di disoccupazione, le ultime 3 bollette utenze domestiche, la certificazione catastale dell'abitazione e/o di altre proprietà immobiliari, la documentazione relativa allo stato di handicap, copia dei libretti di circolazione di automobili e/ o motocicli, copia del contratto di fitto e/ o ricevute di pagamento del canone di locazione. Dovranno essere consegnate entro e non oltre il 10 novembre

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Positivi a scuola, due plessi chiusi per la sanificazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento