menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'associazione Agesci sfrattata dal Comune

Eboli - Il Comune sfratta l' Associazione Scout "Agesci Eboli 2". Con una delibera del 6 agosto 2009 la Giunta Comunale ha deciso di "sfrattare" l' Agesci (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani), dai locali che le sono stati assegnati nel...

Il Comune sfratta l' Associazione Scout "Agesci Eboli 2". Con una delibera del 6 agosto 2009 la Giunta Comunale ha deciso di "sfrattare" l' Agesci (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani), dai locali che le sono stati assegnati nel mese di Maggio 2009, siti in via Guglielmo Giarletta presso l'ex scuola materna, entro il 7 settembre 2009. La motivazione fornita è stata che quest'associazione, regolarmente iscritta nel registro delle associazioni del comune, non svolge attività culturali e quindi non presenta le caratteristiche adatte per rimanere in tale sede, la cosa "strana" è che all'interno della stessa struttura vi sono anche delle associazioni che non svolgono attività culturali. Sono Presenti:l'Associazione"Bagnini Ebolitani -Nausica"; l'Associazione "I Pletorici"; Il coro lirico sinfonico "San Nicola de Schola Graeca"; L'associazione "I Cantori di San Lorenzo"; L'Associazione Onlus "Anche Noi"; L'associazione "EducarTeatrando" ed in fine il Cento Sociale e Culturale "E.Massaioli". A nulla è valsa la missiva, regolarmente protocollata il 19 agosto, che l'associazione per mano di Emanuela Buonanno una dei responsabili, ha inviato al Comune di Eboli per avere chiarimenti in merito alla questione. Quello che è veramente assurdo è che alcune associazioni hanno delle altre sedi e usano i suddetti locali solamente per svolgere delle attività superflue o per magazzino. L' associazione scout fin dal 1996 ha chiesto l'assegnazione di una sede adeguata all'attività svolta, per alcuni anni è stata provvisoriamente allocata in una stanza di Piazza Regione Campania senza né luce ne acqua ed infestata da topi, nel Maggio del 2009 il Comune ha deciso di assegnare un locale dell'ex scuola materna appunto all'Agesci, che ha speso di tasca propria all'incirca 500 Euro, come dimostrano alcune ricevute, per aggiustare la struttura che versava in condizioni assai fatiscenti sia all'interno che all'esterno, l'11 luglio è avvenuta l'inaugurazione dell'agoniata sede alla presenza del Sindaco Dott. Martino Melchionda e Don Lazzaro Benincasa, dopo neppure un mese, mentre i responsabili dell'associazione erano in ferie, è arrivata la cattiva notizia. La giunta ha deciso di concedere un altro locale all'associazione, sito in Via D'Aiuto N^3 (Rione Pescara) che consisterebbe in un garage di 20mq e l'utilizzo di un piazzale in cemento adiacente. I responsabili dell'Associazione rispediranno al mittente la proposta perché questo locale non permetterebbe lo svolgimento delle normali attività svolte dai bambini, con il rischio di ferimenti. L'assessore alla cultura, Mimmo Maglio, ha tra gli iscritti all'albo delle associazioni culturali gli scout, perché allora si fa differenza? Forse sarà perché nello statuto non vi è scritto associazione culturale, ma ci sono molte associazioni cosiddette culturali che non hanno nulla a che fare con essa. Concludendo non si può far altro che rammentare che gli scout formano i giovani che in un futuro non troppo lontano diventeranno cittadini forse migliori grazie ai loro insegnamenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento