menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione a coppia Gay nel Centro Antico

Napoli - Nella serata tra il 26 ed il 27 Agosto nelle strade del centro di Napoli, nei pressi di piazza Dante ( a pochi metri da Piazza Bellini) una coppia di turisti gay, ( un residente a Milano e uno in Svizzera) sono stati presi di mira da un...

Nella serata tra il 26 ed il 27 Agosto nelle strade del centro di Napoli, nei pressi di piazza Dante ( a pochi metri da Piazza Bellini) una coppia di turisti gay, ( un residente a Milano e uno in Svizzera) sono stati presi di mira da un gruppo di Bulli omofobi ed aggrediti.
La notizia trapelata all'associazione i Ken ed è stata confermata stamane dagli uffici della Questura di Napoli che ci ha anche assicurato di aver avviato le indagini per identificare i colpevoli alla magistratura.
Dalla Questura di Napoli, inoltre, ci è stato confermato che la coppia di giovani è stata identificata dagli aggressori nei pressi di Piazza Dante da un gruppo di circa 15 persone, che li hanno insultati e poi pedinarti verso Via Toledo.
Lì, la coppia di turisti è stata percossa ed insultata, per cui si è reso necessario l'intervento della Polizia di Stato e l'accompagnamento presso il Pronto Soccorso dell'ospedale Vecchio Pellegrini ( lo stesso in cui venne ricoverata Maria Luisa Mazzarella, già medaglia d'oro al valore civile della Città di Napoli per l'aggressione subita in piazza Bellini).
"Ci sono ancora sconosciute le generalità delle vittime a cui va la nostra solidarietà", dichiara Carlo Cremona leader dell'associazione i Ken, "il Clima in Campania, come in tutta Italia, sta diventando insostenibile, occorre una risposta corale delle Istituzioni democratiche contro l'Omofobia nella nostra regione ed in città. Ora non sappiamo se v'è una strategia, ma sicuro v'è un comune modo di vedere di una parte di Italiani che "schifa i froci" al punto che pensa giusto e naturale la persecuzione. Questo rende indispensabile una legge contro l'omofobia e maggiori risorse locali e tempi celeri per avviare percorsi Istituzionali. Occorre che il Comune di Napoli passi dalla fase "esterna" del Tavolo LGBT ad un servizio interno con numero verde e sportello anti violenza, se non ci sono i soldi, che li trovassero! Rivolgiamo un'appello al Sindaco Iervolino ed ai Presidenti Cesaro e Bassolino affinché possano sostenere economicamente il Comune di Napoli per avviare un progetto che dedichi un luogo e delle risorse umane per un servizio indispensabile alla Comunità, in questo i Ken come tutte le associazioni gay e lesbiche di Napoli saranno sempre disponibili ed in prima linea."

Inoltre chiediamo a chiunque sappia, abbia visto, o conosca i ragazzi aggrediti di invitarli a contattare l'associazione alla casella postale helpme@i-ken.org attivata oggi per i casi di violenza subita da gay lesbiche della nostra regione.
www.i-ken.org"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento