Attualità

Scandalo lavori pubblici: è fuga dalla giunta Marino. Si dimette assessore Mucherino

La componente nominata in quota 5 Stelle lascia l'esecutivo: "Presa di posizione a difesa valori di legalità"

Non solo la sospensione dell'assessore Massimiliano Marzo, disposta dal prefetto di Caserta in virtù della Legge Severino. L'inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere sugli appalti per i lavori pubblici nel Capoluogo, produce i primi effetti anche sulla giunta guidata dal sindaco Carlo Marino.

Si è dimessa, infatti, l'assessore all'Ambiente Carmela Mucherino, nominata in quota Movimento 5 Stelle. "I recenti fatti di cronaca che hanno interessato il comune di Caserta, rendono al momento incompatibile la presenza in giunta del Movimento 5 Stelle, che quindi rimette la delega all'Ambiente e alla Transizione ecologica al sindaco Carlo Marino, che finora ha osservato lealmente gli impegni con il M5S - si legge in una nota congiunta del coordinatore provinciale Giuseppe Buompane e della stessa Mucherino -  Il M5S esprime piena fiducia nell’attività dei magistrati. Siamo entrati nel governo cittadino casertano per dare un contributo fattivo su un tema, quello della transizione ecologica, che riteniamo di vitale importanza per il futuro della città. In questi anni abbiamo portato avanti un lavoro straordinario e auspichiamo che i progressi compiuti e il lavoro svolto finora possa essere un solido fondamento per l’avvenire. Tuttavia, dinanzi ai fatti emersi, è necessaria una presa di posizione a difesa dei valori della legalità", conclude la nota. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo lavori pubblici: è fuga dalla giunta Marino. Si dimette assessore Mucherino
CasertaNews è in caricamento