Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Terremoto in Comune: la minoranza incalza l'amministrazione

Napoletano: "Si dia conto alla città". Del Rosso: "Le dimissioni del M5S non serviranno ad assolverli dalla responsabilità, anche morale, di aver contribuito a generare in città il disastro a cui stiamo assistendo"

L'inchiesta della Procura in merito ad appalti e voti ha letteralmente scioccato la cittadinanza che attende, quasi muta, l'evolversi della situazione soprattutto sotto l'aspetto politico. In questo frangente sono gli esponenti di minoranza a richiamare l'amministrazione ai propri compiti e alle proprie responsabilità verso i cittadini.

Così il consigliere Pasquale Napoletano: "Come esponente dell'opposizione, tengo a precisare che, da garantista e liberale, rispetto il principio di presunzione di innocenza. La magistratura farà il suo corso e sarà suo compito accertare la verità dei fatti. Tuttavia, qualora emergessero elementi concreti che coinvolgono l'amministrazione in questa vicenda, è fondamentale che l'amministrazione stessa ne dia conto alla città. È una questione di trasparenza e responsabilità verso i cittadini che rappresentiamo".

Più politico il commento del consigliere Maurizio Del Rosso, coordinatore cittadino della Lega: "Le dimissioni dell'assessore Carmela Mucherino e la contestuale uscita dalla giunta del Movimento 5 Stelle per 'incompatibilità' con i fatti emersi, come presunta distanza dal governo cittadino, non sollevano comunque il Movimento dalle proprie responsabilità morali". Del Rosso sottolinea: "Non è credibile che in questo governo della città congiunto e da tutti condiviso finora, si fosse ignari di quanto accadeva. Le dimissioni non serviranno ad assolverli dalla responsabilità, anche morale, di aver contribuito a generare in città il disastro a cui stiamo assistendo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in Comune: la minoranza incalza l'amministrazione
CasertaNews è in caricamento