Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

Gli architetti casertani regalano giocattoli ai bambini dell'ospedale

L’iniziativa a scopo benefico voluta dal consiglio direttivo dell'Ordine presieduto da Cecoro

Gli architetti casertani donano regali ai bambini del reparto pediatrico di cardiochirurgia dell'ospedale Monaldi di Napoli. Nella mattinata della vigilia di Natale, il presidente dell'Ordine degli Arcitetti della provincia di Caserta, Raffaele Cecoro, il tesoriere Carmine Grassia ed il consigliere Tommaso Scirocco, hanno consegnato i doni al personale medico ed infermieristico del reparto pediatrico del nosocomio partenopeo, non potendo accedere all’interno delle stanze dove sono ricoverati i bambini per le misure di prevenzione legate all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

L’iniziativa a scopo benefico, così da donare un sorriso ai bambini malati nel giorno della festa più bella dell’anno, è stata fortemente voluta dal consiglio direttivo dell’Ordine che, nell’ultima seduta pre-natalizia del 18 dicembre scorso, ha accolto la proposta del presidente Cecoro di devolvere i fondi in bilancio utilizzati ogni anno per organizzare l’evento dello scambio di auguri con gli architetti iscritti ai meno fortunati.

“Attesa l’impossibilità di scambiarci gli auguri con tutti i nostri iscritti per le restrizioni dovute al coronavirus in questo periodo, il consiglio direttivo dell’Ordine ha scelto di destinare le risorse a disposizione all’acquisto di 50 confezioni tra giochi e giocattoli che, l’altra mattina, abbiamo personalmente consegnato in dono al personale medico e paramedico del reparto di cardiochirurgia dove purtroppo sono ricoverati tanti bambini meno fortunati che lottano per la vita. In questo modo, abbiamo inteso compiere un gesto di vicinanza e regalare un sorriso ed un momento di spensieratezza, in occasione del Natale, ai piccoli pazienti del Monaldi”, dichiara il presidente Cecoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli architetti casertani regalano giocattoli ai bambini dell'ospedale

CasertaNews è in caricamento