rotate-mobile
Attualità

Via le barriere architettoniche in piazza Vanvitelli: approvato il progetto di fattibilità

Il sindaco Carlo Marino: "Il nostro impegno per costruire una città accessibile, accogliente e inclusiva per tutti”

La Giunta Comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per l’eliminazione delle barriere architettoniche all’interno di Palazzo Castropignano, la sede del Comune in Piazza Vanvitelli.

L’intervento, realizzato con 243mila euro di fondi PR – FESR Campania, fa parte del progetto che prevede l’adozione, da parte dei Comuni, del P.E.B.A. (Piano Eliminazione Barriere Architettoniche). Le opere si inseriscono nell’ambito del continuo impegno dell'amministrazione comunale per promuovere l’accessibilità e l’inclusione nei luoghi pubblici. Questo progetto di grande rilevanza mira all’abbattimento delle barriere architettoniche esistenti, garantendo così un accesso senza ostacoli per tutti i cittadini, a partire dai disabili.

Nel dettaglio, sono previsti una serie di interventi quali l’installazione di rampe di accesso, l’adeguamento degli ascensori agli standard di sicurezza e accessibilità più recenti, e la modifica dei servizi igienici, per renderli pienamente fruibili da persone con disabilità.

“Siamo fermamente convinti – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino - che questi cambiamenti non solo miglioreranno l’accesso alla sede del Comune, ma rafforzeranno anche il senso di comunità tra i cittadini. Rendere gli spazi pubblici completamente accessibili è una priorità che riflette l’impegno della nostra Amministrazione verso l’inclusione sociale e l’uguaglianza. Con questa iniziativa, ribadiamo la nostra attenzione e il nostro impegno per costruire una città accessibile, accogliente e inclusiva per tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via le barriere architettoniche in piazza Vanvitelli: approvato il progetto di fattibilità

CasertaNews è in caricamento