rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità Aversa

L'appalto rifiuti bloccato da assunzioni e promozioni, il sindaco s'affida ad un avvocato esterno

Il dirigente non decide e chiede 'supporto': incarico da 3mila euro per definire il passaggio tra le società

L’appalto dei rifiuti ad Aversa è diventato una vera e propria ‘telenovela’ che si protrae ormai da mesi. Dopo la proroga firmata alla Senesi, su proposta dell’allora assessore all’Ambiente Mena Ciarmiello (dimessasi ricordiamo il 6 novembre del 2019), questa volta il sindaco Alfonso Golia si è voluto affidare ad un avvocato esterno per concludere l’iter procedurale legato alla contrattualizzazione della Tekra (la società che si è aggiudicata l’appalto per cinque anni da 34 milioni di euro).

La giunta comunale, su proposta del sindaco e su richiesta del dirigente dell’area Servizi Igiene Urbana Raffaele Serpico, ha infatti conferito all’avvocato Renato Labriola un incarico da 3mila euro per definire il passaggio di cantiere dalla Senesi alla società Ketra. Un lavoro abbastanza arduo quello che dovrà svolgere l’avvocato Labriola per far sì che la società aggiudicataria subentrante possa essere finalmente contrattualizzata.

Ad oggi, infatti, a bloccare l’appalto dei rifiuti sono stati sia l’aumento dei livelli funzionali dei dipendenti disposto dalla Senesi (che aumenterebbe le spese per la Tekra), che le assunzioni effettuate dalla stessa in presunta violazione e disposizione di legge. Insomma due nodi da sciogliere, e anche in fretta, se il Comune vorrà mettere finalmente un punto fermo alla crisi dei rifiuti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appalto rifiuti bloccato da assunzioni e promozioni, il sindaco s'affida ad un avvocato esterno

CasertaNews è in caricamento