rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità Curti

Arriva l'App che ti dice come differenziare i tuoi rifiuti

Svolta digitale al sistema di raccolta dell'immondizia per dare ancora più informazioni ai cittadini ed evitare errori che potrebbero costare parecchi euro di multa

Una App per aiutare i cittadini a svolgere una corretta raccolta differenziata dei rifiuti. A Curti la società che si occupa dei servizi ambientali sul territorio ha infatti deciso di dare una svolta digitale al sistema di raccolta dei rifiuti, adottando questa applicazione, che è presente in più di 2mila Comuni italiani. Per i cittadini l’uso dell'App Junker è gratuito. Basta scaricare l’App sul proprio smartphone per avere sempre a portata di mano una guida chiara e attendibile per differenziare senza errori. 

L'App, infatti, grazie a un database interno di oltre 1 milione e 800 mila prodotti è in grado di riconoscere gli imballaggi dal loro codice a barre. Basta inquadrare il codice a barre con la fotocamera dello smartphone o, in alternativa, scattare una foto al prodotto, per sapere in tempo reale di quali materiali è composto e come va conferito. E, siccome le regole per la differenziata non sono uguali in tutta Italia, l'App - grazie alla geolocalizzazione - è in grado di personalizzare le informazioni in base al territorio in cui si trova l’utente. Utile a casa, quindi, per evitare multe, ma anche quando ci si sposta in un altro Comune per lavoro o vacanza. 

L'App fornirà anche i calendari sempre aggiornati dei ritiri, con la possibilità di attivare le notifiche, che ogni sera ricordino la raccolta del giorno dopo. Inoltre gli utenti avranno la possibilità di ricevere messaggi diretti dall’amministrazione comunale in merito ad avvisi, iniziative, interruzioni o cambiamenti nei servizi pubblici. Inoltre è stata attivata la funzione - accessibile dal Menù “Servizi” - che consente di segnalare direttamente al Comune situazioni di degrado urbano, semplicemente scattando una foto. Grazie alla tecnologia, la foto viene automaticamente geolocalizzata, così che l’operatore che la riceve possa conoscere la posizione esatta in cui è stata scattata. Le segnalazioni possono riguardare casi di rifiuti abbandonati, mancato passaggio o altro genere di disservizio nella raccolta dei rifiuti, ma anche sollecitare interventi di manutenzione, ad esempio per semafori guasti o tombini otturati. I messaggi inviati dai cittadini arrivano in tempo reale ai referenti individuati dal Comune, che possono così attivarsi per gestire le segnalazioni nel più breve tempo possibile. Una volta risolto il problema, il cittadino potrà riceverà direttamente in App una risposta da parte del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva l'App che ti dice come differenziare i tuoi rifiuti

CasertaNews è in caricamento