Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

L’uomo insieme alla moglie si è allontanato da Ladispoli: lo cercano nel Capoluogo

Marco Vannini ed Antonio Ciontoli

Troupe televisive di Quarto Grado e della Rai a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli, l’uomo accusato dell’omicidio di Marco Vannini, il 20enne ammazzato con un colpo di pistola nella casa della famiglia Ciontoli a Ladispoli.

Dopo la sentenza della Cassazione con la quale è stata annullata la condanna a 5 anni ed è stato disposto il nuovo processo, le troupe televisive nazionali si sono portate nel Capoluogo dove Ciontoli si sarebbe trasferito insieme alla moglie, avvicinandosi ad alcuni familiari che sarebbero in zona.

Per l'omicidio del ragazzo, appena ventenne, lo scorso 29 gennaio i giudici della corte d'Assise d'Appello di Roma avevano condannato il padre della sua fidanzata Antonio Ciontoli per l'accusa di omicidio colposo a 5 anni di reclusione contro i 14 che gli erano stati inflitti in primo grado per omicidio volontario, confermando, invece, le condanne a tre anni per i due figli di Ciontoli, Martina e Federico, e per la moglie Maria Pezzillo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE TELECAMERE DI QUARTO GRADO A CASERTA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, record di nuovi contagi nel casertano: altri 120 casi in Campania

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio dei contagi: nuovi casi ad Aversa e Castel Volturno

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

  • Coronavirus, muore un uomo di Marcianise ricoverato in ospedale

Torna su
CasertaNews è in caricamento