rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Attualità

Antenna a due passi dall’ospedale: il Comune corre ai ripari ed annulla l’autorizzazione

L’ok concesso sulla base del silenzio assenso ma la particella rientra nell’ampliamento del Sant’Anna e San Sebastiano

Il Comune di Caserta revoca l'autorizzazione, concessa sulla base del silenzio assenso, all'installazione di un'antenna telefonica da parte di Illiad in via La Pira, a due passi dall'ospedale di Caserta.

La società aveva protocollato la richiesta a marzo 2022 e nel mese di novembre comunicava l'inizio dei lavori sostenendo l'avvenuto perfezionamento dei titoli richiesti per silenzio assenso. Dalla documentazione protocollata all'ufficio Suap, però, è emerso come Palazzo Castropignano avesse - nell'aprile del 2022 - espresso parere non favorevole al progetto. Anche Arpac si era espressa sfavorevolmente all'impianto mentre non risulterebbe esitata la richiesta di autorizzazione sismica da parte del Genio Civile.

L'antenna sarebbe dovuta sorgere in una particella ricadente nella variante urbanistica - approvata dalla giunta del Capoluogo nell'aprile 2021 - per la realizzazione di un edificio a 3 piani ed una struttura Covid da 24 posti letto nell'ambito del progetto di ampliamento dell'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano. La distanza tra la stazione radio per la telefonia mobile e la nuova struttura ospedaliera risulterebbe inferiore a 75 metri lineari, e dunque inferiore a quanto previsto dal regolamento comunale per l’installazione, la modifica, l’adeguamento e l’esercizio degli impianti di telefonia cellulare.

Di qui la necessità di annullare in autotutela del provvedimento silente formatosi sulla richiesta di rilascio dell’autorizzazione per la realizzazione di impianto tecnologico di radio telecomunicazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antenna a due passi dall’ospedale: il Comune corre ai ripari ed annulla l’autorizzazione

CasertaNews è in caricamento