rotate-mobile
Attualità Centurano

Spunta maxi antenna telefonica dopo il via libera dal Tar

I giudici hanno annullato la sospensione dei lavori emessa dal Comune. Protestano i cittadini pronti a raccogliere firme

Dopo il via libera disposto dal Tar della Campania, ripartono i lavori per l'installazione di un'antenna Illiad in via Pietro Mascagni, nel quartiere Centurano di Caserta. 

Il 14 aprile 2023, Illiad chiede a Palazzo Castropignano di poter installare una propria antenna in via Mascagni a Caserta. A giugno l'Ente richiede alcune integrazioni istruttorie ma alle osservazioni della società di telefonia non segue un espresso provvedimento di diniego, se non a ottobre quando il Comune diffida Illiad da iniziare i lavori. In questo modo si è andato a formare il silenzio-assenso da parte dell'Ente, con il Tar che a gennaio annulla la diffida. 

A febbraio il nuovo stop ai lavori, con un annullamento d'ufficio in autotutela della comunicazione di inizio attività e la conseguente sospensione. Atto nuovamente impugnato dinanzi ai giudici amministrativi che, due settimane fa, hanno accolto il ricorso e annullato il provvedimento del Comune. Oggi sono iniziati i lavori, con l'antenna che ha fatto la sua comparsa nel quartiere tra la rabbia dei residenti che vivono a pochi metri dal dispositivo (a meno di 100 metri c'è anche una scuola).

Il consigliere comunale di zona, Gianluca Iannucci, annuncia: "Mi adopererò sin da ora per fare in modo che il Comune impugni la decisione del Tar dinanzi al Consiglio di Stato - spiega - Nel frattempo sono in contatto con le associazioni ed il parroco per avviare momenti di dibattito pubblico e sensibilizzazione con una raccolta firme che sarà avviata nei prossimi giorni", conclude.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spunta maxi antenna telefonica dopo il via libera dal Tar

CasertaNews è in caricamento