Bambini autistici senza terapie da 2 mesi. La mamma di Marco: "Nei suoi occhi vedo frustrazione"

Anna racconta la giornate nel pieno dell'emergenza da Covid-19: "Cerca i miei occhi e vorrebbe tornare alla sua normalità. Le terapie sono l'unica cosa che gli permette di averne una"

Anna Raimondo col piccolo Marco

Occhi smarriti, confusi e tristi. Sono quelli dei tanti bambini che si trovano immersi nell'emergenza sanitaria da Covid-19. Pochi hanno la percezione di ciò che accade intorno a loro ancor meno i bambini affetti da disturbo dello spettro autistico ai quali sono state sospese le terapie Aba da circa due mesi. “È un momento critico nelle nostre vite soprattutto in quella di Marco che è senza terapie da circa due mesi - afferma Anna Raimondo, madre di Marco, bimbo di quasi 5 anni autistico di grado severo non verbale - chiedo che la parte più fragile della società come i disabili venga ascoltata”.

Notevoli le regressioni riscontrate dai familiari degli oltre 400 bambini della provincia di Caserta che ogni giorno si trovano a fare i conti con una patologia dove in un attimo la' quotidianità' acquisita può perdersi irrimediabilmente. “Il mondo lì fuori fa paura anche a noi così come le regressioni, le stereotipie tanto combattute e le crisi - sostiene Anna- Negli occhi di mio figlio, che non parla, leggo tanta frustrazione, tristezza, disagio. Gli leggo tutto il suo smarrimento. Mi cerca continuamente con lo sguardo senza comprendere ciò che gli accade intorno, senza capire quanto le sue abitudini siano cambiate all'improvviso. Ed io come glielo spiego? Come faccio a spiegarli che tutto ritornerà alla normalità quando neppure io so cosa sia questa normalità dove le terapie sono l'unica cosa che gli permette di averne una”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sospensione delle attività del progetto 'ABA' per i bambini autistici é stata l'oggetto di una interrogazione indirizzata al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca avanzata dal consigliere regionale  Gianpiero Zinzi. “Solo chi ha in famiglia un bimbo speciale sa quanto siano stati difficili queste settimane trascorse in casa senza terapie. Vedere il proprio figlio regredire di giorno in giorno senza poter far nulla per aiutarlo è terribile. L’Aba deve riprendere con le necessarie precauzioni, che la Regione ripristini le condizioni per un rapido ravvio delle terapie in piena sicurezza e nel rispetto della qualità degli operatori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento