rotate-mobile
Attualità Vitulazio

Beni confiscati, cimitero e vigili urbani: "Paese abbandonato a se stesso"

Il consigliere di opposizione ha chiesto anche le dimissioni del delegato allo Sport

Attacco a 360 gradi da parte del consigliere comunale di opposizione Francesco Di Gaetano. L'esponente di 'Vitulazio nel cuore' ha evidenziato le mancanze dell'amministrazione guidata dal sindaco Raffaele Russo soprattutto per quel che riguarda beni confiscati, cimitero e comando dei vigili urbani. Per quel che riguarda i beni confiscati, Di Gaetano spiega: "Al momento solo chiacchiere. Il progetto presentato in Regione non è stato finanziato, con Vitulazio che è risultato penultimo in graduatoria. E a fine febbraio scade un bando da 250 milioni di euro dell'Agenzia per la coesione territoriale per convertire i beni confiscati in centri antiviolenza, case rifugio o asili nido ma ancora non è stato presentato alcun progetto".

Per quanto riguarda il cimitero si evidenzia che "domenica scorsa si è verificato l'ultimo di una lunga serie di episodi di criminalità con il furto o la rottura di portafiori, maniglie, lampadari e altri oggetti nelle cappelle. La situazione è insostenibile e nonostante gli appelli per l'installazione delle telecamere di videosorveglianza nulla è stato fatto". Quindi il problema relativo alla mancanza dell'auto di servizio della polizia municipale: "Il ruolo della polizia locale è decisivo per la sicurezza e per la viabilità. A distanza di due anni non si ravvisa alcuna iniziativa concreta per superare questa impasse".

manifesto vitulazio di gaetano-2

Di Gaetano poi va oltre: "Nel mese di novembre la commissione di gara per l'affidamento in gestione della piscina comunale, nominata un anno e mezzo dopo la scadenza della gara, ha dichiarato quest'ultima deserta o inefficace. Nonostante ci siano due delegati allo Sport, le strutture sportive sono completamente abbandonate. L'azione del delegato allo Sport Tommaso Scialdone fa flop su tutti i fronti. Prima la bocciatura del bando Sport e Periferie, poi quella relativa al progetto del Centro Atorico, quindi il flop della piscina comunale. Per questo ne ho chiesto ufficialmente le dimissioni".

Ma Di Gaetano non si ferma: "Pochi giorno fa ho appreso che lo stadio comunale risulta essere non omologato e perciò è inutilizzabile e questo ha obbligato la squadra di calcio che partecipa al campionato di Promozione a disputare l'ultima gara casalinga sul campo di Pietramelara. E' una cosa molto grave perché denota il disinteresse del sindaco e della sua maggioranza. Il calcio è lo sport maggiormente praticato a Vitulazio, ha un'importante e lunga storia e va sempre valorizzato e incentivato". E poi conclude: "Servizi inesistenti, strade piene di buche, pali della pubblica illuminazione pericolanti. Il sindaco è impegnato su un unico progetto, ovvero un particolare permesso a costruire insieme al responsabile dell'ufficio Urbanistica. Speriamo che la tornata elettorale del 2023 possa portarci qualcosa di buono e di bello".

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beni confiscati, cimitero e vigili urbani: "Paese abbandonato a se stesso"

CasertaNews è in caricamento