rotate-mobile
Attualità Aversa

Amianto sull'immobile vicino alla chiesa, scatta l'ordinanza dopo l'esposto dell'Asl

Se ne dovrà occupare il convento di Sant'Antonio-Don Angelo Palumbo di Napoli

Una nuova ordinanza commissariale è stata emanata in risposta a una serie di preoccupazioni legate alla presenza di amianto in un manufatto situato in Piazza Lucarelli, a pochi passi dalla Chiesa di Sant'Antonio. L'ordinanza firmata dal Sub Commissario Prefettizio, impone provvedimenti immediati per eliminare ogni pericolo per la pubblica e privata incolumità.

L'origine dell'intervento è una nota pervenuta il 17 ottobre 2023 dall'Asl, segnalando la presenza di un manufatto contenente amianto nelle vicinanze della Chiesa di Sant'Antonio. I funzionari, intervenuti a seguito di un esposto-denuncia, hanno accertato che si tratta di una tettoia di circa 100 mq, presumibilmente costruita negli anni '70 e ora in uno stato di avanzato deterioramento.

La matrice cementizia delle lastre ondulate che costituiscono la tettoia presenta segni di corrosione a causa dell'esposizione agli agenti atmosferici e della mancata manutenzione. Questa situazione ha creato un rischio di rilascio di fibre di amianto nell'ambiente circostante. Di fronte a tale rischio per la salute pubblica, l'ordinanza impone la rimozione della tettoia in materiale contenente amianto entro e non oltre nove mesi, attivando le procedure previste dalla normativa vigente. La responsabilità di questa rimozione è stata attribuita al "Convento di Sant'Antonio - Don Angelo Palumbo" con sede a Napoli.

Il provvedimento dispone la notifica al responsabile del Convento e la trasmissione delle stesse informazioni al Comando di Polizia Municipale e all'ASL per i provvedimenti di competenza. In caso di mancato adempimento, è prevista la denuncia all'Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto sull'immobile vicino alla chiesa, scatta l'ordinanza dopo l'esposto dell'Asl

CasertaNews è in caricamento