menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ambulanza del 118 chiamata per soccorre un cane, scoppia la polemica

Il caso sollevato dal consigliere regionale Borrelli, che accusa la centrale operativa di Caserta

Un’ambulanza che interviene per salvare un pastore tedesco in agonia, col personale sanitario di bordo che pensava di dover soccorrere un uomo. A denunciare il caso, avvenuto lo scorso 23 settembre a Castel Volturno, è il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, membro della Commissione Sanità.

“Quando un operatore del 118 viene allertato per un’emergenza deve conoscere il motivo del soccorso - ricorda Borrelli - deve sapere a cosa sta andando incontro per poter operare al meglio. Quindi, chi riceve la chiamata deve fare le domande giuste e sapere chi è il paziente e perché è stato richiesto l’intervento del 118. A quanto pare, chi si trovava di turno alla centrale operativa di Caserta quel giorno non ha domandato le informazioni basilari per poter effettuare un intervento e ha quindi inviato un’ambulanza senza personale adeguato a soccorrere un cane, mentre i medici erano stati allertati per un codice rosso generico, che già di per se è un’assurdità, per una persona e non certo per un animale". 

In casi come questi è ovviamente necessario richiedere l’intervento del pronto soccorso veterinario, anche perché il personale del 118 non è preparato per poter curare un animale.

“Le centrali operative sono la fase più importante del soccorso, determinano la tempestività degli interventi e devono avere sempre il controllo della situazione – prosegue Borrelli – Vogliamo sapere se corrisponde al vero il fatto che a Caserta ci siano stati circa 100mila interventi delle ambulanze, mentre nella città di Napoli, che è più popolosa, gli interventi sarebbero stati circa 50mila. Il 118 deve intervenire per casi gravi e non per codici bianchi o verdi. Questa delicata scelta spetta alle centrali operative che devono lavorare al meglio per garantire la salute dei cittadini e non certo quella dei cani o di altri animali, per i quali c’è un apposito servizio che può garantire al meglio la loro tutela. I numeri degli interventi non sono affatto chiari, per questo abbiamo deciso di presentare un’apposita interpellanza per fare chiarezza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento