rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Attualità Lusciano

Ambito sociale, l'allarme di 7 sindaci: "Fondi a rischio, la Regione rivuole i soldi indietro"

L'appello dei primi cittadini al Presidente del Tavolo Istituzionale: "Interventi immediati"

Sette sindaci dell’ambito territoriale C07 si trovano ad affrontare una situazione di estrema gravità in merito alla gestione dei fondi destinati alla progettazione sociale. Una recente comunicazione inviata al Presidente del Tavolo Istituzionale dell’Ambito Sociale di Zona dai sindaci di Casal di Principe (Renato Natale), San Cipriano d’Aversa (Vincenzo Caterino), Frignano (Lucio Santarpia), San Marcellino (Anacleto Colombiano), Villa di Briano (Luigi Della Corte), Parete (Gino Pellegrino) e Villa Literno (Valerio Di Fraia) che solleva dubbi e richieste di chiarimenti in merito all’inerzia nel nominare definitivamente un coordinatore d’ambito e alla mancanza di rendicontazione sui fondi regionali.

Il documento rivela che nonostante un incarico provvisorio fosse stato assegnato al Segretario Generale del Comune Capofila di Lusciano guidato dal sindaco Giuseppe Mariniello, la scadenza prevista per tale incarico è ormai imminente e non vi è stata alcuna comunicazione ufficiale riguardante la pubblicazione del bando per la selezione del coordinatore definitivo. Questo ritardo, oltre a creare incertezza e difficoltà operative, mette in discussione la regolarità e la trasparenza delle procedure. Inoltre tutti i sindaci firmatari del documento esprimono preoccupazione riguardo alla dichiarazione della dottoressa Giugliano, attuale Coordinatrice e Segretario Generale del Comune di Lusciano, durante un incontro tenutosi il 8 marzo presso la sede del Comune Capofila.

La dottoressa Giugliano ha menzionato una presunta richiesta di rendicontazioni da parte della Regione Campania sui fondi destinati alla progettazione sociale, risalenti al 2018, che non sono mai state ricevute. La mancanza di rendicontazioni potrebbe avere gravi conseguenze, con la possibilità che la Regione Campania richieda indietro le somme versate, mettendo a rischio i progetti e i servizi sociali nei Comuni coinvolti nell’ambito territoriale C07. Di fronte a questa situazione, i primi cittadini coinvolti, hanno chiesto con urgenza chiarimenti alla segretaria comunale di Giugliano e ha richiesto una relazione dettagliata sui fondi ricevuti dal Comune di Lusciano dal 2018 ad oggi. Tale relazione dovrebbe includere informazioni sui progetti o servizi sociali per cui sono stati destinati i fondi, il loro effettivo utilizzo, l’esistenza di eventuali residui e la presenza di rendicontazioni chiare e definite. La richiesta di risposta urgente sottolinea l’importanza di una gestione trasparente e responsabile dei fondi pubblici destinati al sociale, nonché la necessità di garantire la continuità e l’efficacia dei servizi offerti ai cittadini. Resta da vedere come verranno affrontate queste criticità e se verranno prese misure immediate per risolvere la situazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambito sociale, l'allarme di 7 sindaci: "Fondi a rischio, la Regione rivuole i soldi indietro"

CasertaNews è in caricamento